Do You Speak Chioggiotto?

Spettacolo Chioggia Vela, vince Adriatica per pochi secondi

Scritto da il 19 settembre 2021 alle 21:09
Meteor al crepuscolo

Adriatica di Desirò Damiano, con a bordo Marco Limoli, Pietro Bellini, Alberto Camporese e Matteo Quaglia, si aggiudica una delle edizioni più combattute di ChioggiaVela, distanziando di pochi secondi sulla linea del traguardo Oca Gialla di Andrea Scarpa con Andrea e Alberto Sambo, vincitori dell’edizione 2019. Terza posizione per l’IMX 40 Hacker X di Massimo Filippi.

Sono state 41 le imbarcazioni che hanno preso parte sabato al Trofeo ChioggiaVela, il main event della rassegna ideata dieci anni fa dal Circolo Nautico Chioggia e dal Comune di Chioggia per valorizzare il mare e questo sport, la vela, in una cornice spettacolare, offerta dalla città di Chioggia.

Sole e brezza da Est tra i sei e gli otto nodi di intensità sono state la cornice perfetta per l’evento che ha richiamato anche tanti curiosi ed appassionati sulla diga Sud, che per l’occasione si è trasformata in una naturale tribuna sul campo di regata, posizionato dinnanzi la spiaggia di Sottomarina.

Detto del podio in tempo reale, le vittorie – nelle rispettive classi – sono andate ad Hacker X, Adriatica ed Anemos nella divisione regata e Ciao Teo, Mike, Scacco Matto ed Eclisse in quello crociera.

Adriatica, al suo primo successo nella competizione, oltre al Trofeo ChioggiaVela quale vincitrice in tempo reale, si è aggiudicata anche il Trofeo Città di Chioggia, riservato al primo classificato in reale della categoria Regata e il Trofeo città di Vicenza come primo classificato della classe B.

Arrivo Adriatica Trofeo ChioggiaVela

Il Trofeo Corazza, girante perpetuo, al primo classificato in reale della categoria Crociera è andato invece a Mike. Ad aggiudicarsi il Trofeo Stefania Testoni, girante perpetuo, destinato al primo classificato overall in tempo compensato nella categoria Crociera è stata Eclisse. Il Trofeo Città di Vicenza, girante perpetuo, al primo classificato della classe B regata è andato invece al meteor Anemos di Gosmin Gabriele.
Il Premio Sopraitrenta per la prima imbarcazione di ogni classe Crociera con progetto entro 31.12.1991 è andato a “No” in classe A, “Athena” in classe B, “Scaccomatto” in classe C e “Mad” in classe D.
Alle 18 il salotto della città, il bacino di Vigo, ha ospitato la Meteor al Crepuscolo, tradizionale sfida su percorso a bastone con arrivo dinnanzi la piazza più famosa della città. Quindici i Meteor presenti sulla linea di partenza che si sono dati battaglia con forte corrente e vento intorno ai sei nodi, ma in calo. Al culmine di un testa a testa nell’ultimo lato, a tagliare per primo la linea di arrivo è stato Engy di Stefani Pistore. La barca timonata da Silvio Sambo con Niccolò Cavallarin incide così per la terza volta il proprio nome nell’albo d’oro della manifestazione. Seconda posizione per Gatto Nero di Zurlo Amedeo timonato da Ferro Massimiliano, mentre a completare il podio è Anemos di Gabriele Gosmin timonato da Tom Stahl.

Engy Meteor al crepuscolo

A chiudere i tre weekend di kermesse è stato oggi il Trofeo Meteorsharing, la cui vittoria è andata ad Engy di Stefano Pistore.

ChioggiaVela è organizzata dal Circolo Nautico Chioggia e dal Comune di Chioggia, con la collaborazione della Pro Loco Chioggia Sottomarina e di VelaVeneta, mentre collaborano per la miglior riuscita della kermesse la Lega Navale Italiana – Sez. Chioggia, la Lega Navale Italiana – Sez. Padova, Il Portodimare, lo Yacht Club Vicenza, Yacht Club Padova, I Venturieri e TuttaChioggiaVela. Parter della manifestazione sono: Darsena Le Saline, Porto Turistico San Felice, Darsena Mosella, Meteorsharing, Best Western Hotel Bristol, Panathlon Chioggia, l’associazione ONDA. La manifestazione gode del patrocinio del comune di Chioggia, dell’Università di Padova e del dipartimento MAPS dell’Università di Padova.

Trofeo ChioggiaVela

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *