Do You Speak Chioggiotto?

Impianto Gpl, nuove minacce all’amministrazione

Scritto da il 8 novembre 2019 alle 18:11
gpl

Ancora minacce via social all’amministrazione cittadina, rea, secondo queste persone, di non aver fatto abbastanza per fermare l’impianto Gpl di Val da Rio. Proprio ieri per altro – sottolinea una nota dell’amministrazione – l’assessore Alessandra Penzo aveva partecipato nella sede del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, ad una riunione del gruppo di lavoro Grandi rischi, di cui fanno parte Vigili del Fuoco, Arpav, Capitaneria di Porto, Comune di Chioggia, incaricato di analizzare il rapporto di sicurezza del deposito di Gpl presentato dalla Costa Bioenergie. La convocazione è avvenuta per una richiesta di verifica e riesame del Rapporto di sicurezza richiesta dal Comitato No Gpl.

Durante l’assemblea il Comune di Chioggia e la Capitaneria di Porto hanno concordato sul fatto che occorre studiare gli scenari che possono accadere a bordo della nave gasiera quando è all’interno dello spazio acqueo limitrofo alla banchina di attracco richiesto in concessione esclusiva, in quanto la stessa diventa parte integrante dell’impianto stesso, andando in contrasto con il parere dei Vigili del Fuoco, come affermato durante la seduta del CTR dell’8 ottobre 2019.

Proprio mentre si discuteva di tali problematiche e l’Amministrazione comunale sosteneva le istanze del Comitato No Gpl, emergevano nuove minacce nei social indirizzate all’Amministrazione comunale.

A spaventare l’amministrazione un commento di un cittadino: “Se ve la prendete con uno alla volta le cose cambiano, i pitocchi al comune si nascondono dietro le istituzioni. Presentatevi tutti sotto casa a loro insaputa e le cose cambiano”.

Commenta l’Assessore Alessandra Penzo: «Sono allibita di fronte a tale atteggiamento da parte di alcuni concittadini nei confronti dell’Amministrazione comunale. Stiamo facendo il possibile per contrastare la messa in funzione del Deposito, seguendo anche le indicazioni del Comitato e dimostrando la massima disponibilità e collaborazione. Ad alcuni tavoli, come quello sopra citato, non saremmo nemmeno tenuti ad esserci, ma proprio per non lasciare nulla al caso e poter portare avanti con forza la voce di questa amministrazione, abbiamo chiesto di poter partecipare e essere riconosciuti come membri ufficiali.

Trovo, pertanto, ingiustificabili tali minacce a chi si è sempre adoperato con la massima trasparenza per fermare il deposito e che non ha alcuna responsabilità in merito. Mi auguro che chi gestisce i social dove vengono pubblicate tali minacce prenda pubblicamente le distanze dalle persone responsabili di tali atti nell’ottica di una buona e sana collaborazione. Qualora ciò non avvenisse ci vedremo, altresì, costretti ad interrompere ogni comunicazione e collaborazione, comunicando solo in via ufficiale le notizie e le azioni messe in atto».

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *