Do You Speak Chioggiotto?

La stagione del cashmere: ecco le novità da Liliana Più!

Scritto da il 10 settembre 2019 alle 13:09
gruppo liliana chioggia

Primi nuovi arrivi invernali da Gruppo Liliana. Fioretta ci illustra dei bellissimi maglioncini in cashmere al 100% in vari colori dalla linea over o asciutta.


La cosa che salta subito all’occhio, anzi al tatto, è la morbidezza del filato e subito dopo il caldo che trasmette sulla pelle. Il cashmere è una fibra tessile naturale, leggera, morbida, fine ma con un’altissima capacità di isolamento termico  sia dal freddo che dal calore, è 10 volte più caldo e leggero della lana di pecora!

Essendo prodotti pregiati, i capi in cashmere necessitano di particolari accorgimenti. In primis non dovete mai indossare un capo in cashmere 2 giorni di seguito, ma farlo riposare almeno un giorno, arieggiandolo su una superficie piana all’aperto prima di indossarlo di nuovo.


IMG_3349gruppo liliana chioggia


Come lavarlo? Non abbiate paura dei lavaggi frequenti:  va lavato a mano  con un pochino di sapone neutro, a temperatura non superiore ai 30 gradi° C; non sfregatelo mai ma massaggiatelo! Meglio lavare la maglia a rovescio perché si rovina meno. Stendere sempre il capo di cashmere in piano e all’ombra, non appendetelo mai dalle spalle, si deformerà senza rimedio.

Si possono formare delle palline in superficie,  non è indice di bassa qualità ma una caratteristica della fibra;  dopo i primi lavaggi il pilling tende ad esaurirsi, possiamo togliere le palline restanti spazzolando la maglia con delicatezza.


VIDEO

Fioretta da Liliana Più in Viale Padova a Sottomarina


 

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *