Do You Speak Chioggiotto?

Riccardo Ravagnan, meteorologo e stratega in mare e in terra

Scritto da il 7 agosto 2019 alle 16:08
riccardo ravagnan meteomed

Torna a far parlare di sé Riccardo Ravagnan, giovane chioggiotto conosciuto soprattutto per la sua attività di meteologo a bordo di regate.

Il trinomio Chioggia – Nautica – Sport si conferma il manifesto della Città di Chioggia e per Riccardo continuano i successi per mare; pochi giorni fa la vittoria della Coppa del Re a Palma di Maiorca con l’equipaggio spagnolo con il quale l’anno scorso ha contribuito alla vittoria del Campionato Mondiale Swan45 nelle acque di Porto Cervo.

A giugno presso l’Accademia Navale di Livorno, Ravagnan, da poco entrato nella compagine sociale di Meteomed srl, ha condotto il briefing ai 250 equipaggi iscritti alla regata 151miglia Trofeo Cetilar dell’imprenditore Roberto Lacorte, anche armatore di Supernikka.

Sempre quest’anno Riccardo ha preso parte della 24h di LeMans con il team Cetilar Racing. Un percorso che dal mare arriva all’automobilismo attraverso il costante lavoro a bordo di SuperNikka (detiene vittorie come il Mondiale Maxi Yacht degli ultimi due anni).


riccardo ravagnan meteomed


In queste ore Riccardo è alle prese con l’avventura di Alex Bellini nell’Oceano Pacifico. Alex attraverserà a remi il great pacific garbage patch o anche chiamata l’Isola di Plastica. 10 rivers 1 Ocean è un progetto che vedrà l’esploratore Alex Bellini impegnato nella navigazione dei 10 fiumi più inquinati dalla plastica al mondo per favorire un nuovo senso di comprensione e rispetto per l’ecosistema più minacciato e delicato: i corsi d’acqua.

Descritto come Meteorologo, per semplicità, Ravagnan si occupa parallelamente di strategia: “Il mio lavoro prende in considerazione la meteorologia, insieme ad altre variabili, come strumenti per raggiungere un obiettivo. Nel settore sportivo mi occupo di strategia, faccio in modo che anche il contesto ambientale sia considerato nell’ottimizzazione della performance.”


riccardo ravagnan meteomed


La consulenza di Riccardo è richiesta sempre più spesso anche in altri sport.  “Ho iniziato con la vela in quanto io stesso 6 anni fa mi divertivo a fare regate come amatore. Poi c’è stato il salto, sono riuscito ad entrare nel mondo professionistico grazie a persone che hanno creduto nelle mie capacità. Oggi sono tra i pochi in Italia che si occupa di questo binomio ambiente – sport come aspetto legato alla strategia della performance e anno dopo anno riesco a dimostrare l’utilità in settori sportivi per i quali è chiara l’influenza del contesto ambientale ma c’è ancora la mancanza di una figura che se ne occupi.”

Ma lo sport non è l’unica applicazione del metodo di Ravagnan.  “Parallelamente agli incarichi sportivi sto lavorando (ormai da più di 4 anni) nel mondo dell’impresa come stratega. Supporto le figure dirigenziali nella crescita degli affari, nello sviluppo di nuovi profitti e tutto questo tramite la formazione esperienziale che deriva in toto dal mondo dello sport. Non è una novità che lo sport e l’impresa siano decisamente affini.”


riccardo ravagnan meteomed

Autore: Admin

[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *