Do You Speak Chioggiotto?

Ristrutturare a Chioggia, passa all’unanimità la proposta di incentivi

Scritto da il 15 luglio 2019 alle 13:07
Riva Vena by Paolo Fidelfatti

L’unanimità, nell’ultimo consiglio comunale, per la proposta di incentivi per chi ristruttura abitazioni in centro storico a Chioggia. La proposta era stata fatta dalla consigliera PD Barbara Penzo. In questo modo potrebbero essere impiegati parte dei dei 75 milioni di euro presenti nelle casse del nostro Comune. “Si tratta dei soldi – ci racconta la Penzo – della legge speciale, che ha come principale obiettivo la realizzazione di interventi finalizzati alla salvaguardia ed al recupero architettonico urbanistico e socio economico della città nonché cercare di preservare le caratteristiche di residenzialità nel centro storico frenando l’esodo verso le frazioni o vicine località fuori comune.

Nella proposta votata, si sono proposti finanziamenti agevolati, in parte in conto capitale e in parte conto interessi, in modo da stimolare le coppie a ripopolare il centro storico con una duplice ricaduta, in termini di recupero di alcune aree urbane e di un conseguente avvio di opportunità per le nostre piccole imprese artigiane. Questo porterebbe infatti ad una graduale riqualificazione del “salotto” cittadino e in un volano per artigiani e commercianti, quindi una spinta indispensabile per l’economia locale .

Nella stessa seduta è stato votato sempre all’unanimità un altro provvedimento dedicato al centro storico di Chioggia, proposto sempre dalla consigliera Penzo. Si tratta in verità di una duplice proposta, la prima riguarda la creazione di un concorso “balcone fiorito” ideato per poter rendere belli i quartieri attraverso il decoro floreale di balconi, davanzali, particolari architettonici e contribuire come cittadini al miglioramento della qualità della vita e dell’ambiente urbano.
La seconda invece ristrutturare ed abbellire le panchine presenti nel nostro centro storico. “Le panchine hanno la capacità di attirare risate, movimento, allegria – ci spiega Barbara Penzo – non sono solo un semplice arredamento di sosta ma possono divenire un vero e proprio centro di aggregazione. Ogni associazione cittadina potrebbe quindi “adottare”, personalizzare e colorare una panchina pubblica contribuendo così alla sua cura e al suo decoro in una logica di responsabilità collettiva”.

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

7 Commenti

  1. Albina

    16 luglio 2019 at 09:05

    Aggiustate le strade a Sottomarina che aspettano da più di 30 anni : un disabile non riesce ad andare al mare….

    • Marilisa

      16 luglio 2019 at 12:49

      Pienamente ragione…una vergogna

  2. Franco

    16 luglio 2019 at 13:22

    Io vorrei aqiustare una abitazione a sottomarina rientro nelle agevolazioni edilizie proposte dal comune di Chioggia

  3. Alberto

    16 luglio 2019 at 14:28

    Uauuuuu. Che bella notizia Chioggia città di enorme potenzialità

  4. Daniela

    16 luglio 2019 at 14:31

    Un grande amore verso la vostra città mi porta al desiderio acquistare casa in centro storico
    Posso richiedere le agevolazioni sopra descritte ?
    Grazie

  5. Daniela

    16 luglio 2019 at 14:33

    Con ogni probabilità acquisterò casa in centro a Chioggia, posso usufruire delle sopra citate agevolazioni?
    Tenendo conto che nn sono residente nel Vostro comune

  6. Ernesto

    18 luglio 2019 at 21:29

    Chiamarlo salotto è fuori luogo.
    Direi più appropriato chiamarlo magazzino visto come è tenuto e trattato.
    Caotico disordinato sporco maltrattato usurpato lodato.
    Guardate con obiettività piuttosto di parlare come se aveste il centro più bello del mondo.
    Potrebbe esserlo ma mettetevi una mano sul cuore e toglietevi la venda sugli occhi che avete:attualmente non lo è.
    Un cittadino indignato

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *