Do You Speak Chioggiotto?

Frosinone: Cristian Tiozzo, con la sua band, vince il festival dei conservatori

Scritto da il 30 luglio 2019 alle 02:07
67355930_380272785961383_1920097878802432000 NO COPYRIGHT

Bottino pieno per il gruppo Marco Martellini & L’Espatrio, che si è aggiudicato il primo posto assoluto alla sesta edizione del Festival Nazionale dei Conservatori Italiani tenutasi a Frosinone dall’11 al 28 Luglio. Ad essere premiato dal maestro Beppe Vessicchio, presidente della giuria, anche Cristian Tiozzo Caenazzo Anzolin, giovane musicista di Chioggia e batterista della band vincitrice, iscritto al  Conservatorio Venezze di Rovigo.

Il concorso ha visto la partecipazione di oltre venti formazioni, composte da allievi provenienti dai vari conservatori d’Italia, e tra queste la band Marco Martellini & L’Espatrio, che ha riunito alcuni giovani talenti che stanno perfezionando la propria arte musicale al Conservatorio di Rovigo e a quello di Vicenza. Dopo la dura selezione delle due settimane precedenti, a giungere in finale oltre ai vincitori, Alex Monfort Trio e Gymnasium Quartet, che sulla carta erano dati favoriti per via del miglior piazzamento durante la fase eliminatoria. Tuttavia per quest’ultimi in finale non c’è stato nulla da fare, e hanno dovuto cedere alla formazione veneta, che ha portato sul palco i propri cavalli di battaglia. Quindici minuti, tre canzoni inedite eseguite in maniera magistrale: tanto è bastato per convincere la giuria ad assegnare a Marco Martellini & L’Espatrio l’ambito primo premio, valevole di un assegno da cinquemila euro.

Entusiasta della vittoria, Cristian Tiozzo Caenazzo Anzolin, ventitré anni di Sottomarina,: «È successo tutto così in fretta e dobbiamo ancora realizzare a pieno quello che è successo negli ultimi giorni – spiega Cristian, che ha già le idee chiare riguardo la destinazione della consistente vincita – La chiamata ufficiale di convocazione è arrivata solo qualche ore prima della finale. Ci siamo guardati negli occhi ed abbiamo deciso subito quali brani avremmo proposto: Marino, Come Mai? e Battisti, i pezzi più accattivanti ed immediati al loro ascolto, scritti da Marco, dal quale è partita l’idea di questo progetto musicale. Quando Beppe Vessicchio ha pronunciato il nostro nome non stavamo più nella pelle. Abbiamo deciso di investire il premio nella produzione e nel lancio del nostro prossimo disco, magari attraverso la realizzazione di un video musicale. Questo successo ripaga gli sforzi di questi anni di lavoro, fatica e determinazione. Non sempre, infatti, i gruppi che come il nostro propongono inediti, hanno la possibilità di esibirsi nei locali e nelle varie manifestazioni cittadine, sicuramente il primo posto al Festival è un’importante rivincita».67287697_10156762548802683_6802325098385637376_nFoto Ferdinando Potenti

Il repertorio della band s’inserisce nel filone del raffinato cantautorato di ricerca, con contaminazioni jazz e pop, che sono tra l’altro gli indirizzi di studio nei rispettivi conservatori dei quattro membri della band: Marco Martellini, ventidue anni di Civitanova Marche, alla voce e alla chitarra, Leonardo Negrello, ventiquattro anni di Monselice, al basso elettrico, Francesco Pollon, venticinque anni di San Donà di Piave, al pianoforte, unico studente del Conservatorio di Vicenza, e appunto Cristian Tiozzo Caenazzo Anzolin alla batteria.

Le congratulazioni alla band per il risultato a Frosinone, sono arrivate dai loro docenti del Conservatorio Venezze di Rovigo e da alcuni esponenti della musica leggera italiana, attenti alle iniziative di scoperta dei nuovi talenti nazionali, nella speranza che questo successo sia il definitivo lancio per la carriera di questi giovani musicisti.

Biografia

Cristian Tiozzo Caenazzo Anzolin, nato il 7 maggio 1996 a Sottomarina, inizia a suonare la batteria a cinque anni da autodidatta. Dai sei agli undici anni studia con il maestro Giovanni Rizzo, con il quale approfondisce le basi dello strumento. Dai dodici ai diciassette anni approfondisce il linguaggio jazzistico con il maestro Mauro Beggio, docente presso il conservatorio di Vicenza, e con il maestro Paolo Vianello. Attualmente è iscritto al terzo anno di batteria jazz presso il Conservatorio Venezze di Rovigo, dove studia con il maestro Stefano Paolini. Ha frequentato il workshop di Veneto Jazz nelle edizioni 2013, 2014, 2017, dove ha il piacere di studiare e confrontarsi con Jeff Hirshfield, Aron Goldberg, Rory Stuart, Brandon Lee e Ambrogio De Palma. Negli anni 2017 e 2018 frequenta il workshop di Arcevia Jazz, e nel 2017 vince la borsa di studio, riservata ai giovani talenti. Attivo in varie formazioni venete che spaziano dal pop, al jazz alla musica inedita. Attualmente insegna presso la scuola di musica Arena Artis di Sottomarina. Ha collaborato con i maestri Paolo Vianello, David Boato e Francesca Bertazzo.

67246809_1227590447423671_5472656558447919104_oFoto Ferdinando Potenti

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *