Do You Speak Chioggiotto?

Razzi marittimi nella spazzatura, pericolo per gli operatori e i cittadini

Scritto da il 12 febbraio 2019 alle 19:02
eco-contributo-smaltimento-razzi-segnalazione-1024x683

Razzi marittimi di segnalazione ancora carichi tra i rifiuti, il fatto è stato segnalato in queste ore da Veritas. Gli operatori dell’azienda, hanno segnalato ben tre volte nel corso della scorsa settimana, il ritrovamento di razzi marittimi di segnalazione tra i rifiuti trattati nell’impianto di Fusina che trasforma il rifiuto secco in Css (combustibile solido secondario). I razzi erano già stati triturati e solo il rilevatore di fuoco (che ferma l’impianto in presenza appunto di scintille) ha evitato che si scatenasse un incendio.

È l’ennesimo, e grave, episodio del genere, che mette in pericolo l’incolumità degli operatori di Veritas e degli stessi cittadini, visto che questi razzi possono facilmente esplodere o incendiarsi, sia nei contenitori dei rifiuti, sia nei mezzi che li raccolgono, che negli impianti di trattamento.

Qualche mese fa, un razzo di segnalazione aveva provocato un’esplosione all’interno di un camion per la raccolta dei rifiuti di Pellestrina e altri erano stati trovati sia nell’impianto che trasforma il secco in Css che nel vicino stabilimento dove viene fatta la cernita di vetro plastica e lattine.

Veritas ricorda che è tassativamente vietato lasciare in strada o gettare tra i rifiuti, nei cassonetti o nei contenitori per la differenziata razzi, articoli pirotecnici e altri materiali esplosivi.

Si tratta, infatti, di prodotti che possono esplodere o incendiarsi: i rifiuti, una volta raccolti, sono triturati meccanicamente e questa operazione può provocare scintille, con evidenti e gravi conseguenze alle persone e alle cose. Inoltre, gli Ecocentri ed Ecomobili di Veritas non sono autorizzati a ritirare razzi e materiali esplosivi. I venditori di articoli pirotecnici, compresi i razzi per la segnalazione marittima, hanno l’obbligo di ritirare gratuitamente i materiali scaduti o inutilizzati.

Veritas invita quindi i cittadini a rispettare quando previsto dalla normativa.

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *