Do You Speak Chioggiotto?

I carabinieri di Chioggia sequestrano una tonnellata di prodotto ittico

Scritto da il 8 febbraio 2019 alle 13:02
Foto CC Pesce

L’equipaggio della Motovedetta della Compagnia Carabinieri di Chioggia Sottomarina, nel mese di gennaio e nei primi giorni di febbraio, ha eseguito una serie di servizi finalizzati al contrasto alle violazioni in materia di pesca e commercializzazione di prodotti ittici.

La scorsa notte sono stati controllati diversi mezzi frigorifero in uscita dal Mercato Ittico all’Ingrosso di Chioggia. In tre furgoni – rispettivamente di due commercianti di Chioggia e di uno del polesine – sono stati rinvenuti prodotti sprovvisti di etichettatura e di documentazione fiscale/amministrativa attestante la loro tracciabilità di filiera: seppie, polpi, cozze, naselli, cappesante, canestrelli, rane pescatrici, seppie, cicale di mare e sogliole, per un peso totale di quasi 2 quintali ed un valore commerciale stimato al consumatore finale di 2.300 euro circa. I conducenti sono stati sanzionati con una multa di 4.500 euro, i prodotti invece sono stati sottoposti a sequestro per il successivo smaltimento.

Controlli e sanzioni che hanno fatto seguito ad analoghe operazioni effettuate a gennaio, quando sono stati fermati dai militari due pescatori clodiensi con a bordo della proprie autovetture rispettivamente 250 e 500 kg circa di vongole veraci, prive di documentazione di accompagnamento.

Sono stati sanzionati amministrativamente per totale di euro 4.000 euro. In entrambe le occasioni i molluschi, sottoposti a sequestro, sono stati rigettati in mare per ripristino del ciclo vitale.

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *