Do You Speak Chioggiotto?

Vendita abusiva sulla spiaggia, questa volta il sanzionato è un chioggiotto

Scritto da il 10 luglio 2018 alle 13:07
Foto frutta

Proseguono i controlli della Compagnia Carabinieri di Chioggia, finalizzati alla prevenzione e repressione delle violazioni in materia di commercio itinerante su area demaniale. Questa volta ad essere sanzionato è stato un chioggiotto 64enne che con il suo motocarro vendeva sulla battigia senza essere in grado di esibire ai militari operanti la prescritta autorizzazione/nulla osta,

In tutto l’uomo aveva circa 250 kg di frutta mista,  consistente in banane, albicocche, noci pesca, uva, meloni prugne e ciliegie, oltre che una bilancia meccanica. Per le violazioni riscontrate ha ricevuto una sanzione amministrativa pecuniaria di 5.164,56 euro. Il motocarro e la bilancia meccanica, ritenuti funzionali all’attività del commercio abusivo, sono stati sottoposti a sequestro. Anche la frutta, avente un valore commerciale di circa 800 euro è stata sottoposta a sequestro, ma essendo merce deperibile è stata devoluta ad un ente benefico.

Foto coccoSanzionati anche due venditori di cocco, controllati mentre stavano scaricando da un’autovettura, nei pressi di uno stabilimento balneare, dei secchi con all’interno circa 15 kg di cocco a spicchi ed una vaschetta contenete 10 spiedini di frutta. Per quantità, qualità e metodo di conservazione e di trasporto sono stati ritenuti  destinati  alla vendita ambulante  per questo i due sono stati sanzionati con una pena pecuniaria di 500 euro per la violazione del regolamento  per il commercio del Comune di Chioggia, mentre un’altra di  774 euro  perché venivano trasportati alimenti con veicolo privo di autorizzazione sanitaria.

Il cocco e gli spiedini di frutta, per un valore commerciale totale di € 300 circa, sono stati sottoposti a sequestro e devoluti ad ente benefico.

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

3 Commenti

  1. Tony

    10 luglio 2018 at 14:24

    Quindi i pellenera o cinesi son spariti dalle spiagge.. son rimasti solo i pochi fruttivendoli locali da prendere.. che magari è l’unico modo per vivere.. bravi siori dei cc e bravi anca ai vigili.. Italia di merda..

  2. Ste

    10 luglio 2018 at 14:43

    Ma che cavolo dici hanno fatto benissimo! Se vuoi vendere, indipendentemente dalla nazionalità, ti metti in regola. Non è che gli altri in regola sono deficienti

  3. Maurizio

    11 luglio 2018 at 09:40

    Molto bene.
    La frutta non poteva venderla, ma ben più grave è che transitava da anni, con un mezzo a motore sulla battigia, che è vietatissimo e nessuno in tutto questo tempo ha fatto rispettare la normativa.
    Spero che finalmente il lungomare di Sottomarina ritorni una bella e pulita spiaggia e non un mercato a cielo aperto pieno di immondizie.
    Cordiali saluti
    Maurizio

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *