Do You Speak Chioggiotto?

A Chioggia Marco Rossari con il suo romanzo Nel cuore della notte

Scritto da il 3 maggio 2018 alle 10:05
rossari

Sabato 5 maggio, ore 18, Sala Espositiva del Museo Civico nuovo appuntamento con «CELiBRI – scrittori dal vivo alla Sabbadino», rassegna letteraria curata da Stefano Spagnolo per conto della Biblioteca Civica «Cristoforo Sabbadino» e con il supporto della Proloco di Chioggia.

Marco Rossari presenterà al pubblico Nel cuore della notte, il suo romanzo pubblicato nella più prestigiosa delle collane di Einaudi, i Supercoralli.

Marco Rossari è stato candidato allo Strega, ha pubblicato racconti romanzi e poesia, ha curato un’antologia di racconti umoristici (Racconti da ridere, edito da Einaudi), è fra i più importanti traduttori dall’inglese (recenti imprese sono la versione del Circolo Pickwick dickensiano e una nuova applauditissima edizione di Sotto il vulcano, di Malcolm Lowry.

Ingresso libero.


Nel cuore della notte

«L’unica vera casa è il corpo. Il tuo e quello della persona che ti ama».

Questo è un romanzo per adulti. Quelli che hanno già scoperto il mutare delle emozioni e dei sensi nelle diverse età della vita. Quelli che conoscono la furia delle parole, capaci di travolgere come una tempesta. Tenendoci svegli nel cuore di una lunga notte uno sconosciuto racconta la sua storia d’amore, di sesso, di politica e poesia.
Due uomini si incontrano su una corriera traballante che attraversa un paese tropicale, diretta verso un remoto vulcano da ammirare all’alba. Il piú giovane è in viaggio di laurea con la ragazza, il piú maturo ha bevuto troppe birre e ha una storia speciale da raccontare: una storia di politica e di poesia, la storia di Anna e del loro amore. Anna da ragazza nascondeva il corpo sotto il giaccone verde militare, ogni sua parola era una battaglia, sognava di cambiare il mondo. Anna era l’amore da giovani, quello che non si sceglie, quello che ci capita addosso. Poi una perdita innominabile ha mandato in frantumi la coppia. Anna è diventata una giornalista appassionata, incanalando il dolore nell’impegno politico. Anna è sopravvissuta, e forse anche il loro amore. Si sono ritrovati dopo ogni cosa, piú amanti, piú complici: lei firma di punta di un nuovo giornale sostenitore del nascente Partito del No, lui insegnante di giorno e poeta erotico di notte. Sarà proprio la pubblicazione di una raccolta di poesie apparentemente innocua a buttare tutto per aria, sullo sfondo del nuovo imperante perbenismo che giudica tutti i gesti che facciamo. In fondo i libri non servono a niente, ma nascondono il potere sovrumano di cambiarci la vita. Marco Rossari ha scritto un romanzo impudico sull’intransigenza vacua del nostro tempo e il tormento delle parole, dosando con maestria una scrittura funambolica e dolente, senza paura di scandalizzare ed emozionare il lettore.


Marco Rossari, scrittore e traduttore, è nato a Milano nel 1973. Tra i suoi libri: L’unico scrittore buono è quello morto(Edizioni e/o 2012), Piccolo dizionario delle malattie letterarie (Italo Svevo 2016), Le cento vite di Nemesio (Edizioni e/o 2016). Tra i tanti autori tradotti: Charles Dickens, Mark Twain, Percival Everett, Dave Eggers, Alan Bennett, Hunter S. Thompson, John Niven. Per Einaudi ha curato l’antologia Racconti da ridere (2018) e ha pubblicato Nel cuore della notte(2018). Tiene un laboratorio di scrittura umoristica presso la Scuola Belleville di Milano.


rossari

Autore: Admin

[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *