Do You Speak Chioggiotto?

Trivago mette in fila le mete turistiche in crescita: Chioggia al 4° posto, prima del Veneto

Scritto da il 19 maggio 2017 alle 22:05
Chioggia al tramonto

L’Osservatorio Trivago ha analizzato le preferenze degli utenti italiani e ha stilato la classifica delle località che sono cresciute di più in termini di ricerche dal 2015 a oggi. Tra nomi noti e altri meno conosciuti, nella classifica delle destinazioni che stanno conquistando i cuori degli Italiani Chioggia è al quarto posto, prima del Veneto. La città conosciuta come la piccola Venezia ha avuto un aumento di ricerche del 49%.

Ad aggiudicarsi il primo posto è il comune di Ledro, in Trentino, che grazie a un +66% di ricerche è quello che è cresciuto di più. Al secondo posto si trova Tortolì, il comune sardo in provincia di Nuoro che quest’anno ha ospitato anche una delle tappe del centesimo Giro d’Italia, cresciuto del 53% dal 2015. Medaglia di bronzo, invece, per Polignano a Mare: la città di Domenico Modugno ha visto un aumento delle ricerche del 50%.

Il Veneto si conferma come regione sempre molto ambita con ben tre mete nei primi dieci, oltre a Chioggia ci sono anche Asiago che è settima, San Vito di Cadore invece nona.

Ancora, l’analisi rivela che questa estate un turista straniero su due in Italia parlerà tedesco. Nella composizione delle richieste da trivago per la prossima estate, infatti, il 34% arriva dalla Germania, il 14% dall’Austria e l’8% dalla Svizzera, con un complessivo 56% dai mercati di lingua tedesca. Segue il mercato inglese (9%), quello belga (5%), francese (4%), danese (4%) e olandese (4%).

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *