Do You Speak Chioggiotto?

Pioppi decapitati, continua la polemica

Scritto da il 14 gennaio 2016 alle 10:01
Pioppi decapitati Mosella

Pioppi decapitati alla Darsena Mosella, non si placa la polemica. «È stata una potatura senza dubbio importante e esteticamente impattante che viene effettuata anche nei campeggi, nella stagione autunnale o invernale, sui pioppi per rinforzare le radici. È una misura impiegata per questioni di sicurezza per prevenire lo sradicamento degli arbusti, che con la forza del vento e i temporali improvvisi e di forte intensità potrebbero cadere!” Questo è quanto dichiarato dall’assessore all’ambiente Elena Segato alla Nuova Venezia in seguito alla lettera aperta che l’associazione Amico Giardiniere ha inviato nei giorni scorsi al Comune.

La Segato aggiunge: “Il pioppo ha una crescita veloce, i tecnici ci hanno assicurato che già in primavera, o comunque in estate, rifioriranno. Gli uffici stanno elaborando il regolamento del verde e quanto prima arriverà in Consiglio comunale per la votazione».

Immediata e forte è stata la risposta di Francisco Panteghini, giardiniere professionista, resa pubblica su facebook: “L’assessore all’ambiente Segato ha risposto implicitamente ad alcune delle richieste. Lo fa senza competenza e fidandosi ciecamente della strenua difesa dell’indifendibile fornita dai “tecnici”. Quali tecnici? Vorrei sapere i nomi di queste esimi colleghi che si prestano a coprire questa porcheria. Posso fornire fior fiore di pareri tecnici di fama nazionale se occorre sbugiardarli! L’unico “tecnico” che il comune ha sotto mano è il dott. Genovese di SST e di potature non ha dimostrato in questi 5 anni di servizio di intendersene molto (vedo le capitozzature all’isola dell’unione o accanto alla chiesa del buon pastore, ma la città è piena di attaccapanni).”

Panteghini sottolinea come la potatura sia stata “massacrante” e di come abbia”distrutto la bellezza del parco”, diventato “un luogo angosciante”.

Inoltre si contesta in particolar modo la frase “per rinforzare le radici”: “È come se ad un atleta per fare gambe gli spezzassi le braccia. È una falsità”.

Per prevenire lo sradicamento degli alberi, secondo Panteghini sarebbe bastato diradare la chioma e contenere l’altezza e invece pare siano stati compiuti clamorosi errori, quali ad esempio la capitozzatura completa e tagli di grande diametro che “daranno origine a cavità e marciumi”. Giovedì 21 gennaio alle ore 21 presso Kuadra Caffè Panteghini terrà una lezione con slide per spiegare quelli che sono ritenuti gli errori di questo intervento.

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *