Do You Speak Chioggiotto?

10 consigli per prevenire l’influenza

Scritto da il 30 novembre 2015 alle 23:11
prevenire influenza

Sembra ormai scontato che ogni anno in inverno ci si debba ammalare, che si tratti di raffreddore o influenza poco importa.

Ci sono persone che si ammalano anche più di due – tre volte l’anno e lo considerano normale. In realtà non è assolutamente così. Il sistema immunitario può essere supportato o danneggiato in base allo stile di vita che fai (cosa e quanto mangi, quanto e come dormi, quanto stress subisci, qual è il tuo stato di salute di partenza etc).

Vediamo dunque quali sono i dieci fattori che possono aiutare il tuo organismo a funzionare al meglio quest’inverno, ma anche per tutto il resto dell’anno.


1. Mangia cibo Vero nel suo stato naturale e possibilmente da agricoltura biologica. Nel cibo il più possibile grezzo, integro e non modificato dall’uomo puoi trovare tutto ciò che la natura ha previsto per il tuo corpo: acqua, minerali, vitamine, fibre e fitocomposti- molti dei quali addirittura non ancora scoperti- il tutto miscelato in un cocktail perfetto, creato su misura per non farti mancare nulla.

2. Vitamina C, D, rame e zinco. Se mangi in modo vario, completo e sano (vedi sopra) non ti servirà prestare troppa attenzione a questi singoli micronutrienti. Se, invece, hai problemi di salute, ti ammali spesso o hai un sistema immunitario compromesso, potrebbero aiutarti a rinforzarlo e ad ostacolare gli attacchi di virus e batteri. Attenzione però! Evita il fai da te, anche in caso di “un’innocua” integrazione mineral-vitaminica. Infatti, alcuni integratori potrebbero essere pericolosi per alcune persone (ad esempio stimolando in modo eccessivo il sistema immunitario in un soggetto con una patologia autoimmune e quindi amplificando i sintomi della malattia!). Fatti sempre consigliare da un esperto che conosca nei dettagli il tuo stato di salute e nel frattempo dacci dentro con agrumi, kiwi, semi di zucca e pesce grasso selvatico.

Walnuss Herz3. Rapporto corretto tra omega 3 e omega 6. Sono entrambi dei grassi essenziali (cioè che devono necessariamente essere introdotti dai cibi in quanto il nostro corpo non è in grado di produrli da sé) ma hanno due azioni opposte: gli omega 3 sono antinfiammatori, gli omega 6 sono pro-infiammatori. È di fondamentale importanza che siano presenti entrambi ma in un rapporto ideale di 1:3 e cioè che, per ogni grammo di omega 3, nella nostra dieta vi siano al massimo tre grammi di omega 6. Fatti seguire da un dietista o da un nutrizionista in modo che possa valutare i tuoi introiti alimentari e dirti se sia il caso di aumentare gli omega 3 (pesce, alghe, noci, olio di lino) o se dovrai, invece, ridurre gli omega 6 presenti soprattutto nei dolci e nei prodotti da forno, nella frutta secca, nei semi oleosi e nei loro oli.

4. Probiotici per rinforzare il tuo esercito di difesa personale. Infatti, oggi è ormai confermato il ruolo centrale dell’intestino come sede del sistema immunitario e come base per una salute radiosa e un corretto equilibrio psicologico. In alcuni periodi dell’anno può essere utile fare una cura a base di ceppi probiotici specifici. Fatti consigliare da un esperto quali possono essere i migliori per te. Anche in questo caso, evita il fai da te, in particolar modo se soffri di problemi intestinali, colite, gonfiore, patologie autoimmuni, intolleranze, stitichezza o diarrea. Puoi liberamente optare, invece, per alimenti fermentati biologici, come i crauti, naturalmente ricchi di probiotici.

5. Riduci i cibi che aumentano il muco. Latticini, zuccheri, farine raffinate e cibi industriali hanno un’azione pro infiammatoria e possono creare del muco intestinale che a sua volta comprometterà la salute delle cellule del tratto gastro-enterico con peggioramento della digestione, dell’assorbimento e della risposta immunitaria.

acqua e limone6. Riduci l’alcol. Un eccesso di alcolici affatica il fegato che non avrà poi le risorse necessarie per depurare il corpo dalle tossine e mantenerlo pulito, in salute e forte contro gli attacchi esterni. Superare la dose massima giornaliera consigliata di alcol non è poi così difficile. Basta infatti mezzo bicchiere di vino al giorno per le donne e un bicchiere per gli uomini. Presta attenzione al tuo consumo di alcol settimanale ed evita gli abusi del weekend che sono anche più dannosi, in quanto una dose massiccia di alcol rimane in circolo a lungo creando numerosi danni a tutto l’organismo.

7. Bevi più acqua per eliminare le tossine. Sì, anche in inverno. Il consiglio che tutti conoscono ma pochi applicano, soprattutto con l’arrivo del freddo invernale. Eppure un corretto apporto idrico aiuta l’eliminazione delle tossine, mantiene pulito l’intestino e riduce il rischio e l’intensità di numerosi problemi come mal di testa, insonnia, attacchi di fame, iperglicemia, cistite.

8. Tisane e infusi curativi-2 o 3 tazze al giorno. Se con il freddo bere molta acqua non ti attira, aiutati con tisane e infusi, a patto che non vadano a sostituire completamente l’apporto di semplice acqua. Fino a due o tre tazze al giorno fanno benissimo e riscaldano senza apportare calorie. Anzi, potrai sfruttare le caratteristiche curative di molte piante, perfette per curare e prevenire i malanni di stagione. Chiedi in erboristeria una tisana con fumaria, eucalipto, sambuco, timo, polmonaria e tiglio e porta il thermos sempre con te.
Anche curcuma e zenzero hanno un potentissimo potere antinfiammatorio. Usale più spesso che puoi nelle tue ricette o anche nelle tisane.

relax9. Sonno e riposo. Durante il sonno il tuo corpo è tutt’altro che dormiente. Mentre dormi sistema immunitario e fegato lavorano al massimo per riparare le cellule danneggiate, eliminare sostanze tossiche, combattere gli invasori esterni. Ricorda però che, perché il sonno curativo sia efficace, la cena dovrà essere leggera e lontana dal momento di coricarti di almeno 2-3 ore, dovrai andare a dormire presto (l’ideale è intorno alle 22) e assicurarti di avere un sonno lungo (8-9 ore) e profondo con numerose fasi di sonno REM.

10. Stress. Prendertela troppo per le cose che succedono, vivere in uno stato costante di ansia, preoccupazione o insoddisfazione, e portare i problemi sempre con te anche la sera è il modo migliore per deprimere il sistema immunitario e lasciare facile vittoria agli agenti infettivi esterni. Non solo, è ormai dimostrato che lo stress è una delle cause principali delle patologie croniche dell’era moderna. Ne vale davvero così tanto la pena?


Per non perdervi notizie, consigli e convegni su uno stile di vita sano seguitemi anche su Facebook e sul mio sito www.alicegamba.com

Per qualsiasi domanda o informazione, potete contattarmi direttamente tramite mail ad alice.gamba@gmail.com o tramite cellulare al 333 92 39 374
Note
Fonte foto: www.webecoist.momtastic.com  -  http://andhereweare.net/

Autore: Alice Gamba

Mi chiamo Alice e svolgo la professione di Dietista come libera professionista. Dopo aver provato sulla mia pelle numerose diete, grazie allo studio universitario sono arrivata a capire che per ottenere e, soprattutto, mantenere un peso sano è necessario imparare a mangiare in modo corretto senza, però, “mettersi a dieta”. Il cambiamento deve coinvolgere lo stile di vita di una persona a [...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *