Do You Speak Chioggiotto?

Concorso fotografico: “Chioggia: Ombre e Luci sull’Abbandono”

Scritto da il 1 ottobre 2015 alle 10:10
scuola-di-fotografia-featured-750x400

“Ho fatto delle foto. Ho fotografato invece di parlare. Ho fotografato per non dimenticare. Per non smettere di guardare. “

(D. Pennac )


L’associazione Slow Food Chioggia propone agli studenti delle scuole secondarie (medie e superiori) un concorso fotografico con a tema “Chioggia, ombre e luci sull’abbandono”.

L’iniziativa rientra nell’ambito della campagna nazionale “Salviamo il paesaggio” promossa da Slow Food ed in occasione della IV Rassegna “Architettura DAmare 2015”, “CostruiAMO il domani. Nuova linfa al paesaggio urbano dell’abbandono”.

L’invito ai giovani è quello di esplorare il nostro territorio, in particolar modo i luoghi degradati e abbandonati che caratterizzano negativamente il nostro paesaggio urbano e naturale, con curiosità ed attenzione restituendone le impressioni attraverso la fotografia.

chioggiaAnche il nostro territorio è, come molti altri in Italia e all’estero, interessato  dal problema dell’abbandono, dove per abbandono non si intende solo il lasciare al suo destino un luogo. In senso più vasto possiamo parlare di abbandono anche quando, ad esempio con la cementificazione selvaggia, si  rinuncia all’utilizzo intelligente, sostenibile ed estetico del territorio oppure quando si lascia cadere la ricerca del bello per inseguire unicamente la logica del profitto o ancora quando si dimenticano le tradizioni e si fa della tecnologia l’unico “must”  che soppianta spesso in modo superficiale le conoscenze millenarie anziché integrarle.

Costruire o meglio ancora riqualificare un quartiere, una frazione, una realtà urbana o produttiva  con un progetto lungimirante che tenga conto delle reali esigenze della popolazione e che abbracci con sguardo benevolo la prospettiva della bellezza vera piuttosto che dell’effimero sfruttamento del nostro territorio, appare sempre più urgente.

chioggiaLe cose attorno a noi mutano con impressionante rapidità e per questo spesso ci ritroviamo ad essere spettatori inconsapevoli piuttosto che persone capaci di partecipare e proporre modelli positivi. Sembra perciò importante imparare a rallentare, a riappropriarci di ritmi più consoni all’uomo, fermarsi ad osservare, interpretare, riflettere, interiorizzare il nostro paesaggio per quello che è per poi riuscire ad  esprimere agli altri come lo percepiamo predisponendoci al confronto e riappropriandoci di quegli spazi di partecipazione che sono l’anima di una comunità.


Info

Le immagini dovranno essere inviate a slowfoodchioggia@libero.it entro e non oltre il 27/11/2015.

Ogni partecipante potrà inviare fino ad un massimo di 4 fotografie con una dimensione non superiore a 7Mb, non inferiore a 840 pixel (formato web). Nell’invio dovrà essere specificato il nome e cognome dello studente, la scuola di appartenenza, il titolo di ogni singolo scatto o del “mini portfolio”.

chioggiaLe foto candidate non devono essere già state premiate in altri concorsi, pena la squalifica dell’opera. Sono ammesse sia foto a colori che in bianco e nero. Il fotoritocco è consentito così come le regolazioni colore. Sono ammessi fotomontaggi ma non  foto con firme, filigrane o contrassegni visibili sull’immagine. Non sono ammesse foto o immagini ritenute offensive, secondo la sensibilità e l’insindacabile giudizio della giuria.
Le foto inviate saranno utilizzate esclusivamente ai fini del concorso se non dietro espressa autorizzazione dell’autore.

Le opere presentate verranno selezionate da Slow Food condotta di Chioggia  e giudicate in maniera inappellabile da una giuria composta da professionisti nel campo dell’architettura, della fotografia e della comunicazione. La premiazione avverrà il giorno 8 Dicembre 2015 in occasione del Terra Madre Day.

PREMI

-Primo classificato assoluto: kindle
-Secondo classificato sezione junior: stampa della propria foto su forex o alluminio formato A3
-Secondo classificato sezione senior: stampa della propria foto su forex o alluminio formato A3
-Terzo classificato sezione junior: tessera slow food giovani
-Terzo classificato sezione senior: tessera slow food giovani

FORMATI

Formato .jpg (attenzione all’estensione del file. NO “.jpeg” o “JPG”);
-i file devono essere inferiori a 7 MB l’uno; (indicativamente non superiore a 72dpi)
-il nome del file (nomefile.jpg) non deve contenere caratteri speciali (accenti, apostrofi, simboli, ecc);
Si raccomanda di non cancellare il formato originale che potrebbe essere richiesto per la stampa.

Note
Foto interne all'articolo Sara Ferro

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *