Do You Speak Chioggiotto?

Nuova sede per il Consorzio di tutela del radicchio di Chioggia Igp

Scritto da il 30 giugno 2015 alle 10:06
Radicchio di Chioggia (4)

Il Consorzio di tutela del radicchio di Chioggia Igp, precedentemente sito in Val da Rio presso l’Aspo, ha finalmente spostato la sua sede operativa nel luogo più adatto: presso il padiglione est dell’ortomercato di Chioggia, in località Brondolo.

Dal 29 giugno 2015 inizia un nuovo modo di lavorare, più a stretto e diretto contatto con i produttori, favorendo la comunicazione delle attività consortili e la possibilità di sviluppare appieno tutte le potenzialità della rosa di Chioggia.

All’interno dell’inaugurazione della nuova sede si è anche decretato il nome del vincitore del concorso gastronomico “Il principe rosso”, in cui gli chef dovevano proporre ricette gustose e innovative con protagonista il radicchio. La sfida ai fornelli è stata vinta dal ristorante Tavernino di Sottomarina, che ha deliziato la giuria con “crema di mais al radicchio con mazzancolle in saore di radicchio”.

La gara gastronomica “Il Principe Rosso” è un progetto di valorizzazione promosso dal Consorzio di tutela del Radicchio di Chioggia Igp in partnership con Venezia Opportunità, che si snoda in un ideale percorso lungo il quale i “gastronauti” possono apprezzare la versatilità in tavola del Radicchio di Chioggia Igp.

È anche una prima proposta di itinerario tra terre fertili, fiumi e mare per conoscere il territorio del Radicchio di Chioggia Igp, dalla Laguna di Venezia fino al Delta del Po, che associa alle valenze produttive, anche interessanti e suggestive identità storiche, culturali, ambientali, economiche e sociali.

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *