Do You Speak Chioggiotto?

“Siamo tutte Wonder Women, solo un po’ meno pettinate”. Parola di Gioia Gottini!

Scritto da il 18 maggio 2015 alle 18:05
gioia gottini

Nei suoi articoli spesso compare qualche fiore o metafora legata al mondo ed ai cicli della natura. Lei, però, non è una fiorista. È una “coltivatrice”, questo sì, ma di talenti.

Gioia Gottini, torinese, alle spalle una grande preparazione sul personal branding, aiuta le donne che sono o vogliono mettersi in proprio con libri e corsi on line e dal vivo sull’imprenditorialità femminile, la scoperta dei propri talenti, il branding, il self-marketing.

L’11 maggio scorso è uscito il suo nuovo ebook, Tutto fa branding, realizzato in collaborazione con C+B – la casa + bottega delle imprenditrici creative italiane: “Non è un libro da leggere e basta, come forse avrai capito: è un libro da fare. Che ti farà sudare parecchio, come la palestra. Per ri-mettere in forma la tua attività”.

Gioia parla e scrive di business al femminile in maniera chiara e semplice, senza troppi paroloni ma con esempi creativi, incisivi e d’effetto che arrivano dritti al punto. Donna, lo sai ad esempio che il tuo business può essere paragonato ad una boutique? E che iniziare una attività in proprio è come lasciarsi coinvolgere in una storia d’amore?

Nel suo sito- www.gioiagottini.com- Gioia regala tante risorse gratuite, articoli scritti da lei o contributi di altre donne “special guests”: piccoli fiori che ogni settimana germogliano e profumano di ispirazione.  On line potrete leggere consigli e storie di donne che sono riuscite a realizzarsi nel lavoro e che possono servire da stimolo per tutte quelle che non hanno ancora trovato la propria strada o il coraggio di percorrerla.

“Siamo Wonder Women, tutte quante.
Solo un po’ meno pettinate.”
– Gioia Gottini

Per essere aggiornate sulle novità ci si può iscrivere alla newsletter (Primizie) ed avere anche subito in regalo l’ebook “101 idee per far crescere il tuo business a costo zero”

-Gioia, sei una “coltivatrice di successi”. Cioè?

Significa che aiuto le donne in proprio a raggiungere il successo che meritano. Lo faccio coltivando il loro personal branding, perfezionando il modo in cui fanno marketing, stimolando il networking e sfruttando le tante potenzialità del web. Ma da brava coltivatrice, lo faccio rispettando tempi e cicli di crescita.gioia gottini

-E gli astri? Siamo artefici del nostro futuro o l’influsso delle stelle può metterci lo zampino?

Quella dell’astrocoach è una mia “vita” precedente (che esiste ancora sulle pagine di Donna Moderna). Anche se non lo faccio più per lavoro, amo molto l’astrologia e credo che l’oroscopo sia un linguaggio simbolico affascinante. Sono come carte da gioco: belle o meno belle, siamo noi a dover capire come vincere – o perdere.

– Personal Branding is the new black? Parliamo di PB in pb- Personal Branding in parole basic. Cosa è e perché è così importante per il lavoro.

Ultimamente si fa un gran parlare di Personal branding quindi sì, è decisamente the new black. La mia versione è: il personal branding è l’unione della tua personalità e dei problemi che risolvi. E’ importante perché se comunichi bene queste due cose, ti metti nelle condizioni migliori per attirare i clienti giusti e quindi per avere successo.

-Anno 2015, si moltiplicano come i Gremlins manuali e risorse on line su marketing, branding, comunicazione e compagnia bella. Tu stessa scrivi molto. Convincimi in 5 righe ad acquistare il tuo ultimo libro sul PB.

Perché acquistare il mio libro sul Personal Branding?Perché è una guida pratica, con tanti esercizi e risorse, che ti accompagna in un viaggio affascinante dentro le potenzialità del tuo business. La meta? Un personal branding efficace, che funziona, piace, e ti fa guadagnare bene. 4 righe, come sono andata?

tutto fa branding gioia gottini


– Facebook per la Festa della Donna ha scelto di raccontare 12 storie di successo al femminile. Due i nomi italiani, il tuo e quello di Samantha Cristoforetti. Ti sei sentita pure tu “in orbita”? Cosa pensi di avere in comune con la Cristoforetti?

Yes, in orbita di sicuro, è stato un grande onore! 12 donne nel mondo, e io e AstroSamantha come uniche italiane… al di là dell’uso simpatico che fa di Twitter, non credo di avere molto in comune con lei, se non che… facciamo entrambe un lavoro che amiamo davvero. E non è poco!

– Di qualche mese fa la storia di una nonna che a 96 anni ha aperto a Genova un “home restaurant”. Mi fa pensare al concetto di “late bloomer” di cui parli in un tuo articolo. Davvero non è mai troppo tardi?

Come dico sempre “Meglio tardi che… più tardi!”. Io penso che sia normale in una vita cominciare e finire alcuni cicli, e per alcune donne la vera realizzazione professionale viene più tardi, magari dopo qualche maternità. Non bisogna pensare che l’età sia un problema, a volte è una grande risorsa. Soprattutto per chi mira a mettersi in proprio.

wonder woman

– Si chiude una porta, si apre una partita iva, ovvero mettersi in proprio se il posto “fisso” non si trova. E se invece il posto fisso c’è ed è pure a tempo indeterminato, di questi tempi come si trova il coraggio di mollarlo per seguire i propri sogni?

In questo caso secondo me la cosa migliore è prepararsi una exit strategy ben pianificata: non mollare il lavoro sicuro dall’oggi al domani ma implementare l’attività in proprio nei ritagli di tempo, o chiedendo un part time, per capire se e quanto si è motivate. E poi decidere.

– Concludiamo. 5 frasi/citazioni per stimolare le incerte a compiere il grande passo e dire al proprio talento “Sì, lo voglio!”

Ok!
1. “Salta, e la rete apparirà”
2. “Ti meriti di avere successo”
3. “La vera crescita è organica”
4. “La consapevolezza senza azione è inutile”
5. “L’unico vero fallimento è non provarci proprio”.


rete al femminile gioia gottiniGioia è anche la fondatrice della Rete al Femminile, che da Torino si è velocemente diffusa in tutta Italia: un network dedicato alle donne in proprio- imprenditrici, freelance, libere professioniste etc- per fare networking, creare collaborazioni e scambiarsi informazioni ed esperienze utili in ambito lavorativo.

Note
Foto Daniela Foresto

Autore: Sara Ferro

Mi chiamano Sara, vivo da sempre a Chioggia e sono nata il 12 ottobre 1979.

Lo stesso giorno nel 1492 Cristoforo Colombo scoprì l’America. Dal genovese ho imparato che l’America è quasi sempre dove non te l’aspetti. Lo stesso giorno nel 1938 iniziarono le riprese del film Il Mago di Oz, tratto da uno dei miei libri preferiti. Sono sempre alla ricerca di qualcosa, da qua[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *