Do You Speak Chioggiotto?

Calcio, tifosi padovani sul piede di guerra: a Chioggia anche senza biglietto

Scritto da il 25 marzo 2015 alle 22:03
Stadio_Euganeo_Tribuna_Fattori_Curva_Sud

480 biglietti a disposizione dei tifosi padovani per la trasferta a Chioggia sono ritenuti insufficienti dal tifo organizzato. I rappresentanti della “Tribuna Fattori” hanno fatto girare, tramite social, uno scarno comunicato in cui attaccano, in maniera neppure troppo velata, la società sportiva Clodiense e la questura locale sostenendo che non vogliono trovare una soluzione al problema dell’esiguo numero di biglietti a disposizione dei tifosi ospiti rispetto alla richiesta. Scrivono nel comunicato: “è da settembre che si conoscono i numeri che la nostra tifoseria muove. Tutte le società e le relative questure di riferimento fino ad oggi incontrate, si sono adoperate per risolvere la situazione ed alla fine si è sempre trovata una soluzione. A Chioggia non si vuole risolvere? Il problema è loro! NOI ANDREMO TUTTI, CON BIGLIETTO OPPURE SENZA! Andremo a Chioggia per sostenere la squadra anche se dovessimo farlo da fuori lo stadio”.

Qualche giorno fa, l’assessore ai lavori pubblici del Comune di Chioggia Riccardo Rossi aveva dichiarato che nessun intervento di adeguamento per lo stadio Aldo e Dino Ballarin era previsto per mancanza di tempi tecnici per poter effettuare i lavori e permettere un aumento della capienza degli spettatori in tempo utile per la partita con i biancoscudati.

La strategia del tifo organizzato padovano anticipata nel comunicato è ora quella di acquistare in prevendita più biglietti possibile del settore riservato al tifo di casa. Un fatto questo che potrebbe portare durante il match a pericolosi incontri ravvicinati tra tifosi rivali. Una cosa è certa – chiudono i tifosi della tribuna Fattori – qualcuno si dovrà prendere la responsabilità della scelta fatta.

Note
Foto: Wikipedia

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *