Do You Speak Chioggiotto?

Dopo l’acqua alta, la città è invasa dalla spazzatura. Polemica sui social

Scritto da il 8 febbraio 2015 alle 13:02
Spazzatura in strada 2

Il problema si ripresenta ogni volta che l’acqua invade le strade della città, passata l’alta marea la spazzatura è ovunque. I cittadini si impegnano nella differenziata e poi in questi casi la spazzatura finisce ovunque, acqua compresa, dove spesso finiscono pure i bidoni portati dalla corrente quando l’acqua scende.

Come accade sempre più spesso è sui social network che monta la protesta. Qualche cittadino chiede buona volontà e invita ogni uno a raccoglierne un pò. Altri invece visto le bollette salate che si pagano invoca puntuali interventi di Veritas.

Anche qualche titolare di attività commerciale del centro alza la voce, scrive Giuliana Rosteghin sul suo profilo Facebook: “e adesso un po di polemica, da giorni si sapeva dell’arrivo dell’acqua alta, perché gli addetti alla pulizia delle strade hanno lasciato i bidoni nelle calli strapieni di immondizie? L’alta marea ha fatto il resto spargendo vetro, plastica e umido ovunque”. Bastava – suggerisce la Rosteghin – portare i bidoni in deposito e riportarli al loro posto dopo l’emergenza.

Tanti gli interventi di commento al suo post. Il primo è quello del consigliere comunale Guarnieri che commenta: “hai ragionissima Giuliana”. Anche il direttore di Ascom Marangon sostiene la posizione della Chiereghin e sottolinea come il problema sia stato segnalato altre volte, ricevendo  promesse di attenzione negli episodi a venire, cosa che puntualmente poi non succede.

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *