Do You Speak Chioggiotto?

Ulss 14 replica alla denuncia di FederAnziani: “Statine, a Chioggia come in tutte le altre Ulss”

Scritto da il 9 gennaio 2015 alle 13:01
mano-anziano-770x512

“Statine, a Chioggia come in tutte le altre Ulss”. Ulss 14 replica alla dura contestazione da parte di FederAnziani che nei giorni scorsi aveva fortemente criticato la Direzione generale per il fatto di negare la rimborsabilità delle statine alle persone che hanno superato gli 80 anni.

Le statine sono farmaci utilizzati per ridurre i livelli di colesterolo abnormemente aumentati, prevenire danni cardio-cerebro-vascolari causati dall’aterosclerosi nei soggetti a rischio e prevenire danni cardio-cerebro-vascolari in tutti quei soggetti che abbiano già avuto un eventocome infarto/ ictus.

Come spiega Ulss 14, in data 19 giugno 2014 l’Agenzia italiana del Farmaco (AIFA) ha stabilito – e la norma vale per tutta l’Italia – che la “rimborsabilità a carico del Sistema Sanitario Nazionale degli ipolipemizzanti si intende estesa, in prevenzione primaria, fino agli 80 anni. Oltre tale età, invece, non esistono evidenze sufficienti a sostegno dell’opportunità del trattamento. Nei pazienti con età superiore ai 65 anni, ma con evidenza di malattia coronarica, vascolare o diabete mellito, la rimborsabilità dei farmaci ipolipemizzanti è a carico del SSN per definizione, dovendosi considerare questi pazienti in prevenzione secondaria”.

Il Presidente di FederAnziani Roberto Messina aveva parlato di gravissima discriminazione per età nei confronti degli ultraottantenni e si era rivolto direttamente ai dirigenti sanitari dell’Ulss 14 di Chioggia: “Sarete ritenuti responsabili della salute dei più fragili, ovvero gli over 80. I dirigenti che discriminano gli anziani negando loro l’accesso alle cure vanno considerati responsabili “in solido” della morte di questi ultimi.”

Decisa la replica di ULSS 14 che spiega come sul tema delle “statine” l’Ulss 14 di Chioggia dia applicazione ad una nota dell’AIFA valida per tutto il territorio nazionale: “La nota dell’AIFA, trasmessa a tutte le Ulss venete con nota regionale (15.10.2014, n. 432187), è stata a sua volta trasmessa dall’Ulss 14 ai prescrittori con una lettera del Direttore dei Servizi farmaceutici aziendale. Non esiste nessuna determina del Direttore Generale dell’Ulss 14 di Chioggia. Spiace constatare i toni offensivi con cui la nota della Federanziani si riferisce all’Ulss di Chioggia che si è limitata a trasmettere un provvedimento nazionale dell’AIFA. “

Note
Fonte http://www.sanitaincifre.it

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *