Do You Speak Chioggiotto?

Compie cinque anni il progetto Ulss 14: “Chioggia, città sicura”

Scritto da il 27 gennaio 2015 alle 16:01
manichino per cuore

Sanitari del Pronto Soccorso di Chioggia insieme ai volontari di Cuore Amico per “Chioggia, città sicura”. Un progetto promosso dall’Ulss 14, che quest’anno compie ben cinque anni con più di mille ragazzi chioggiotti formati al primo soccorso e alle corrette manovre cardiopolmonari.

In concomitanza con l’anniversario della nascita del progetto, l’associazione di volontariato Cuore Amico ha donato all’Ospedale cento manichini – che si aggiungono ad altrettanti acquisiti dall’Azienda sanitaria negli scorsi anni – che sono stati “inaugurati” questa mattina all’Istituto Cestari.

Formati i ragazzi del quinto anno di questo plesso, sarà poi la volta dell’Itis e del Liceo Scientifico (trecento studenti complessivi). “I corsi di primo soccorso – ha spiegato il primario di Pronto Soccorso Andrea Tiozzo – sono organizzati gratuitamente dall’Azienda col sostegno di Cuore Amico e prevedono una parte teorica condotta con l’ausilio di audiovisivi ed una parte pratica eseguita su apposito manichino, con cui si insegna a praticare correttamente il massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca”.“ottimo esempio di prevenzione sul territorio – ha evidenziato il direttore generale dell’Ulss 14 Giuseppe Dal Ben – è così che creiamo una sorta di catena della sopravvivenza: più persone non sanitarie formiamo ad intervenire in situazioni di emergenza e maggiori sono le probabilità di salvezza per quei malcapitati che improvvisamente vengono colti da malore o probabile infarto”.

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *