Do You Speak Chioggiotto?

Clodiense super, poker al Ripa Fenadora

Scritto da il 19 gennaio 2015 alle 12:01
Clodiense-crreggese-2-e1380524501490

Continua il momento magico della Clodiense che rifila quattro gol anche alla Union Ripa La Fenadora e si innalza al quinto posto della classifica in completa solitudine. Granata spumeggianti, capaci di sfruttare ogni tentennamento della squadra bellunese e, al tempo stesso, lasciare poco o niente alle punte avversarie. Alla fine vittoria ineccepibile dei ragazzi di Andrea Pagan che nelle ultime 4 partite hanno messo a segno la bellezza di 12 reti.

Privo dello squalificato Pelizzer, mister Pagan non rinnega il proprio modulo di gioco e promuove il giovane Cigna nel ruolo di trequartista. Santi, in dubbio fino all’ultimo, riesce a recuperare in extremis e alla fine ripaga la scelta con una doppietta. Spazio anche a Matteo Boscolo Nata, esterno sinistro di difesa, che poi sarà uno dei migliori in campo. L’Union Ripa, invece, opta per un 4-4-2 dove però gli esterni di centrocampo, Solagna e Cibin, hanno il compito di assistere le azioni d’attacco.

Prima mezzora di sostanziale equilibrio, con un paio di occasioni di Mastroianni e Cigna da una parte e di Brotto e Andreolla dall’altra. Arriva la nebbia dal mare che avvolge il “Ballarin” ma è la Clodiense che si accende al 29’ quando, su cross di Boscolo Nata, il colpo di testa di Mastroianni colpisce il palo. Nel momento migliore dei granata, però, l’Union Ripa va in vantaggio (42’): Malacarne dal fondo mette dentro per Solagna che batte un sorpreso Luca Tiozzo. Subito il gol la Clodiense parte lancia in resta alla ricerca dell’immediato pareggio che arriva a 15 secondi dall’intervallo: saetta di Casagrande dal limite, Da Rif respinge ma Santi è appostato come un falco e segna. Si va al riposo sull’1-1.

Nella ripersa la Clodiense alza subito il ritmo e l’Union Ripa cade dopo soli 7’: cross dalla trequarti di Moretto e colpo di testa vincente, in completa solitudine, di Mastroianni. Anche i neroverdi bellunesi hanno una reazione veemente che però si spegne su un tiro di Antoniol che esce di poco alla destra di Luca Tiozzo. Così arriva il tris, in modo un po’ casuale, dei granata: Boscolo Nata alza un campanile verso l’area avversaria, l’uscita di Da Rif è alquanto maldestra e la sfera carambola addosso a Santi (11° gol in campionato) e finisce in rete. C’è poi anche il tempo per il 4-1 firmato da Piaggio (42’) che sorprende ancora una volta il giovane portiere bellunese che conclude così il suo pomeriggio da incubo. Le uniche note dolenti arrivano dai cartellini. Davide Boscolo Gioachina si è fatto ingenuamente espellere al 49’, mentre anche Davide Boscolo Berto e Francesco Tiozzo, ammoniti, salteranno per squalifica la delicata trasferta di Tamai.

Le voci del dopo gara

Andrea Pagan: Vittoria ineccepibile, giochiamo bene e adesso facciamo pure tanti gol. Bravi davanti, ma anche bravissimi dietro. Adesso proviamo ad alzare l’asticella.

Riccardo Santi: Non stavo benissimo e ad inizio gara ho pure sentito un fastidio alla coscia. Ho stretto i denti ed ho proseguito. Alla fine è andata molto bene.

Nando Mastroianni: Stiamo giocando benissimo. L’idea è sempre quella di attaccare il primo palo ed oggi ha funzionato.

Matteo Boscolo Nata: E’ sempre difficile guadagnarsi il posto, ma questo è un grande gruppo dove mi trovo benissimo.

Ivano Boscolo Bielo: Ci mancano dieci punti alla salvezza, ma è chiaro che come presidente sia anche più ambizioso.

Autore: Daniele Zennaro

Nato a Chioggia il 27 Febbraio 1967. A BCS ricopre il ruolo di direttore responsabile della testata giornalistica radiofonica e partecipa, in qualità di opinionista,  alla trasmissione sportiva del Sabato Mezzogiorno Big Match.

La sua esperienza radiofonica parte nel lontano 1986 dai microfoni di RADIO CHIOGGIA LIBERA quando assieme ad Adolfo Pagan, conduceva un programma che si chiama[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *