Do You Speak Chioggiotto?

Linea 80, Casson scrive a Roma: “La decisione venga rimessa alle valutazioni della Città Metropolitana di Venezia”

Scritto da il 15 dicembre 2014 alle 12:12
Bus-Actv-sottomarina

Trasporto pubblico, dopo il provvedimento della Provincia di Venezia, che mette a gara e privatizza la linea 80, il primo cittadino ha inviato come annunciato una missiva al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti e al Sottosegretario alla Presidenza dei Ministri On. Graziano Delrio.

Casson chiede l’adozione di un provvedimento urgente che chiarisca i limiti di operatività della provincia di Venezia, considerati da parte sua, ampiamente superati: “Sino ad oggi, il servizio di trasporto pubblico è stato garantito dalla società a partecipazione pubblica ACTV: l’unica opportunità di collegare Chioggia con Venezia è rappresentata da una linea automobilistica di proprietà della Provincia – la “linea 80” – la cui gestione da parte di ACTV ha sinora garantito un servizio efficiente e completo, tale da assicurare ai residenti il pieno esercizio del diritto alla mobilità. È evidente la fortissima rilevanza politica della decisione presa dalla Provincia, intesa a sottrarre alla gestione pubblica un servizio di assoluta importanza per l’intero territorio comunale, la cui vitalità sociale ed economica dipende principalmente dall’efficacia dei collegamenti con Venezia e con il suo hinterland”.

Il sindaco richiama l’impegno dello Stato, attraverso la Legge Speciale per Venezia e Chioggia, in relazione dell’isolamento del territorio e delle criticità che lo caratterizzano, di fornire uno “speciale” sostegno alla città.

La specialità e la riconosciuta fragilità del territorio chioggiotto rendono infatti necessari interventi di Salvaguardia per preservarne l’integrità naturale e a garantirne la “vitalità socioeconomica”. Chioggia, al pari di Venezia, soffre di tutte le criticità di tipo ambientale, sociale ed economico correlate ad un territorio che vive ed insiste in un contesto lagunare, il cui profondo isolamento non risulta compensato da adeguati collegamenti viabilistici e ferroviari con la terraferma e con i principali centri urbani.

“Non possiamo accettare che la decisione della Provincia di Venezia, di così grande rilevanza per il nostro territorio e di così forte significato politico, venga presa da un Ente del tutto privo di legittimazione popolare – continua il sindaco Casson – Il mandato quinquennale della Provincia di Venezia si è concluso lo scorso 25 giugno 2014 e l’attuale operatività dell’Ente è una mera proroga disposta per legge e non certo in forza di una democratica consultazione elettorale. Il provvedimento adottato dalla Provincia di Venezia non può certo essere ascritto al genus degli atti di ordinaria amministrazione, essendo tipicamente, invece, una decisione di straordinaria amministrazione”.

Il sindaco chiede al Ministro un incontro urgente ed un provvedimento in cui si chiarisca i limiti di operatività della Provincia e che la decisione sulla privatizzazione della “linea 80” venga definitivamente rimessa alle valutazione della “Città Metropolitana di Venezia”.

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *