Do You Speak Chioggiotto?

la Clodiense torna a vincere

Scritto da il 6 ottobre 2014 alle 09:10
Clodiense Coppa Italia

Clodiense implacabile al “Ballarin” dove cade anche il Fontanafredda, nonostante il tentativo generoso di mettere in difficoltà la squadra di Andrea Pagan. Un gol per tempo per i granata, che chiudono il match con il classico punteggio all’inglese e salgono al quarto posto, in attesa, tra l’altro, di recuperare mercoledì la gara con il Tamai.

4-3-1-2 per la Clodiense che piazza Pelizzer a ridosso delle due punte Mastroianni e Santi, mentre in mezzo al campo Mazzetto, Casagrande e Olivieri chiudono a doppia mandata ogni spazio, concedendo poco o nulla ai rossoneri friulani. Granata che prendono subito in mano la situazione, occupando ottimamente ogni zona del campo, vincendo, almeno nel primo tempo, il confronto tattico con gli avversari. I primi avvisi ai naviganti arrivano dalle conclusioni di Mazzetto e Santi e al 23’ arriva inevitabile il vantaggio lagunare: Mazzetto sfonda sulla destra e verticalizza per Santi che è bravo e freddo a battere Vicario. Il gol svegli gli ospiti che provano a reagire con le conclusioni di Florean (girata centrale al 33’) e Ortolan (stoccata da fuori al 35’) che però non sorprendono l’attento Okroglic. Sfiora invece il raddoppio la Clodiense al 37’ quando una spizzicata di Mastroianni costringe agli straordinari Vicario.

Nella ripresa il Fontanafredda cambia passo e cinge d’assedio la retroguardia granata. Davide Berto si immola al 15’ chiudendo su Florean, mentre al 19’ un tiro al volo di Martini sorvola la traversa. Cerca la staccata senza successo De Martin al 21’ e al 24’ un’azione tambureggiante rossonera costringe la retroguardia di casa a salvarsi affannosamente. La Clodiense opera prevalentemente di rimessa e al 30’ sfiora ancora in gol: assist di Santi per Pelizzer che da due passi calcia oltre la sbarra. Al 34’ però arriva il raddoppio: Santi lavora una buona palla e poi serve l’accorrente Casagrande che mette dentro con precisione chirurgica e chiude i conti.

Le voci del dopo gara.

Andrea Pagan: Partita quasi perfetta. Da rivedere quei venti minuti di inizio ripresa dove abbiamo sbagliato nella gestione del campo. E’ un gruppo straordinario sia in partita che in allenamento. Il nostro obiettivo rimane la salvezza e nel girone d’andata dobbiamo fare più punti possibili.

Riccardo Santi: Con questa maglia (nella quale c’era scritto: la gente come noi non molla mai, abbiamo bisogno di voi, ndr) vogliamo sperare, anche se è difficile, che i tifosi chioggiotti tornino allo stadio, perchè in casa si potrebbe fare davvero molto bene. Sono contento per il gol che stavo cercando da tre partite. Ci siamo abbassati un po’ troppo nel secondo tempo.

Filippo Casagrande: Il mio gol ha chiuso l’incontro. E’ stato bravo Santi a tenere palla ed attendere il mio rimorchio. Il calendario per adesso ci ha agevolato ma questi, in un campionato così duro, sono punti importanti.

Matteo Boscolo Nata: Ho avuto qualche difficoltà all’inizio a trovare la posizione in campo, poi, grazie all’aiuto dei miei compagni, ho preso fiducia e mi sono ripreso. E’ stata una partita molto combattuta. Non ci poniamo limiti, vogliamo però dire la nostra.

Maurizio De Pieri (tecnico del Fontanafredda): Abbiamo giocato molto male e la Clodiense ha meritato di vincere. Dovevamo avere un approccio migliore.

CLODIENSE-FONTANAFREDDA 2-0

Clodiense (4-3-1-2): Okroglic; Boscolo Nata, Moretto, Boscolo Berto, Carlucci; Mazzetto, Casagrande, Olivieri; Pelizzer (41’st. Cigna); Mastroianni (28’st. Boscolo Gioachina), Santi (45’st. Isotti). A disposizione: L. Tiozzo, Boscolo Gnolo, Boscolo Anzoletti, Chiozzotto, Fulchignoni, Pitteri. Allenatore: Pagan.

Fontanafredda (4-3-3): Vicario; Ortolan, Zorzetto, Ianneo, Nastri (11’st. Tonizzo); Tacoli, Martini, Alcantara; De Martin (40’st. Tellan), Florean, Grotto (22’st. Salvador). A disposizione: Facchin, Malerba, Zanellato, Ceolin, Facca, Presotto. Allenatore: De Pieri.

Arbitro: Vigile di Cosenza.

Reti: pt. 23’ Santi; st. 34’ Casagrande.

Note: giornata estiva, terreno in buone condizioni. Espulso al 46’st. Ianneo per doppia ammonizione. Ammoniti: Boscolo Berto, Olivieri, Florean. Angoli: 4-2 per il Fontanafredda. Spettatori: 250 circa. Recupero: 1’pt. e 3’st.

 

Autore: Daniele Zennaro

Nato a Chioggia il 27 Febbraio 1967. A BCS ricopre il ruolo di direttore responsabile della testata giornalistica radiofonica e partecipa, in qualità di opinionista,  alla trasmissione sportiva del Sabato Mezzogiorno Big Match.

La sua esperienza radiofonica parte nel lontano 1986 dai microfoni di RADIO CHIOGGIA LIBERA quando assieme ad Adolfo Pagan, conduceva un programma che si chiama[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *