Do You Speak Chioggiotto?

Sanità in Veneto: Zaia annuncia le novità nei pronto soccorso

Scritto da il 29 agosto 2014 alle 14:08

Dal primo settembre in Veneto partira’ la rivoluzione del pronto soccorso, uno dei cardini delle riforme che la giunta guidata da Luca Zaia sta portando avanti per la sanita’ regionale. La Regione sul tema puntera’ circa un paio di milioni di euro, lavorando sia dal lato infrastrutturale, con l’ammodernamento delle sale d’attesa che saranno fornite di acqua potabile, riviste, prese di corrente al servizio dell’utenza e possibilita’ di usare internet, sia da quello del personale, formando dipendenti delle aziende sanitarie, neo laureati in medicina e anche volontari per creare degli ‘stewart’ in grado di assistere i pazienti. Obiettivo prinicipe, abbattere le attese: “abbiamo stabilito, con una delibera regionale, che il tempo massimo per un codice bianco sia di 4 ore”, ha spiegato Zaia, sottolineando che l’idea e’ fare in modo che “le cure eccellenti che prestiamo non siano svilite da attese troppo lunghe per i pazienti”.

Le disposizioni, ha tenuto a precisare il presidente del Veneto, “non sono un’angheria per i medici, ai quali intendiamo anzi dare una mano, perche’ e’ giusto che si occupino dei pazienti all’interno dei laboratori. Abbiamo quindi gia’ formato 380 dipendenti, per meta’ settembre avremo a disposizione 60 steward neolaureati in medicina che completeranno il corso di formazione, mentre, in una terza fase, formeremo i tanti volontari”.

“E’ un intervento atteso – ha concluso l’assessore alla sanita’, Luca Coletto. E’ segno del voler andare al fianco del paziente veneto, che non va al pronto soccorso senza motivo. Perche’ ha diritto di avere un’assistenza affiancata alla comunicazione, visto che, a volte, basta poco per risolvere i problemi attraverso un implemento della comunicazione tra paziente e medico”.

Note
Fonte: Agi

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *