Do You Speak Chioggiotto?

“È meglio non vivere piuttosto che non amare”. Parola di Coelho

Scritto da il 28 agosto 2014 alle 11:08
Adulterio Coelho

“È meglio non vivere piuttosto che non amare”. Così scrive Paulo Coelho nel retro copertina del suo ultimo libro “Adulterio“, uscito a primavera per Bompiani.

Coelho è un autore che amo molto, che mi ha segnato con molte frasi dei suoi libri e alcuni li rileggo spesso, come “11 Minuti” e “Sulla sponda del fiume Piedra mi sono seduto e ho pianto”.

“Adulterio” ha come protagonista Linda, una giovane donna di 31 anni che vive in Svizzera. Ha un marito attento e amorevole, dei figli altrettanto affettuosi e lavora come giornalista, perciò la sua vita appare serena; ma, come in tutti i libri di Coelho, arriva il momento del “dubbio”, quel momento in cui una persona si ritrova a mettere in discussione tutta la sua vita e deve fare delle scelte.

Il dubbio nasce in Linda quando ricompare un vecchio fidanzato della sua adolescenza: Jacob. Da qui l’autore inizia ad esplorare la parte più intima della protagonista, un po’ come aveva fatto egregiamente in “11 minuti”. In “Adulterio” però c’è molto meno spazio per il sesso e molto di più per problemi psicologici. Le scene narrate sono abbastanza esplicite, ma non eccessivamente convolgenti, perché in questo libro il sesso non è l’argomento principale.

Linda si rende conto che la sua felicità è solo apparente ed inizia a porsi mille domande e a pensare che la sua vita sia fatta solo di routine, senza mai nulla di avventuroso. In lei cresce un senso d’insoddisfazione nuovo e sconosciuto finché, incontrando Jacob, riscopre la passione e comprende che è il vero sentimento di cui ha bisogno. Perciò  è pronta a tutto pur di recuperare quell’amore di gioventù e viverlo con nuova consapevolezza. Tragredire alle regole ora è l’unica regola!
Però anche la trasgressione, alla fine, ha i suoi contro e il tanto desiderato amore si rivela solo svago e sesso.”Ho aspettato un tempo lunghissimo per comportarmi da tigre e ho finito per essere usata come una cavalla. Ma la vita è così: la realtà non si avvicina mai alle fantasie romantiche dell’adolescenza.”

Eccovi l’incipit, che dice già qualcosa sulla nostra protagonista e sul suo modo di guardare la vita:

“Ogni mattina, quando apro gli occhi su quello che chiamano un “nuovo giorno”, ho voglia di richiuderli e di non alzarmi dal letto. Eppure devo farlo.”

Il tema dell’adulterio è stato stra-usato in letteratura, però devo ammettere che Coelho ha un modo molto bello d’immedesimarsi nell’anima delle donne, di analizzare e descrivere ciò che provano e, in questo caso, il lato oscuro che ognuna di noi porta dentro. La descrizione dei tremendi disturbi che può provocare la depressione quando è vera denotano una profonda conoscenza della materia e molta sensibilità. Il resto dell’analisi psicologica potrà risultare scontato a chi ha già letto libri precedenti sull’ineguatezza e l’infelicità; sarà invece interessante per chi si approccia per le prime volte o per chi non conosce lo stile dell’autore.

Non vi svelo il finale; però, chi conosce bene Coelho potrà immaginare che ci sia un bel lieto fine con tanto di morale per tutti noi.

“Adulterio” un libro delicato, ma molto coinvolgente che ti rende partecipe ma ti fa anche riflettere su te stesso.  Un suggerimento: mai dare per scontato anche l’ovvio, altrimenti si finisce per caderci dentro.

“Chiudi la porta, cambia musica, rimuovi la polvere.
Smetti di essere chi eri e trasformati in chi sei.”
– Paulo Coelho

Autore: Chiara Tiozzo

Sono Chiara, classe 1982 e faccio parte di ChioggiaTV dalla sua nascita.

Lavoro dal 2005 come Architetto Iunior ma qui voglio condividere con voi le mie due grandi passioni: la musica e la fotografia.

La musica è da sempre la colonna sonora della mia vita. Ascolto quasi di tutto anche se il mio più grande amore è il Rock, da cui deriva il mio soprannome di ChiaRock.
Dal[...]

Leggi il resto su .