Do You Speak Chioggiotto?

Continua la lotta all’abusivismo commerciale. Cinque multati

Scritto da il 23 agosto 2014 alle 15:08
abusivi 2014

Il personale della Polizia di Stato, insieme al personale della Compagnia Carabinieri di Chioggia, del Comando Tenenza Gdf, della Guardia Costiera, della Polizia Provinciale e della Polizia Locale di Chioggia, nella mattinata di ieri, ha effettuato un servizio di controllo sul lungomare del Lido di Sottomarina ed Isola Verde, per prevenire e reprimere il fenomeno dell’abusivismo commerciale. In tutto, sono stati identificati 19 soggetti, di nazionalità senegalese, ghanese e del Bangladesh, sorpresi a vendere oggetti di varia natura, sprovvisti delle necessarie autorizzazioni.

Numeroso anche il materiale sequestrato, parte contraffatto ed altro comunque posto in vendita in maniera illegale. In particolare, sono stati sequestrati diversi capi di abbigliamento contraffatti, abbandonati da alcuni soggetti che, alla vista delle forze dell’ordine, si sono dati alla fuga: tra giubbini e piumini felpe, ombrelli, teli da bagno, portafogli, bracciali, 50 collane, 45 cinture, 76 accendini, ed altri oggetti, tra i quali deodoranti e biancheria intima.

I fermati, tutti condotti presso gli uffici del Commissariato di Corso del Popolo, sono stati identificati: cinque di loro sono stati multati per vendita non autorizzata. Altri due, sorpresi a campeggiare nella zona in prossimità della ‘diga’, sono stati sanzionati ai sensi della relativa normativa comunale, in materia di uso delle spiagge e del codice della navigazione.

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *