Do You Speak Chioggiotto?

Gli imprenditori scendono in campo: basta delegare, ora facciamo noi politica

Scritto da il 2 luglio 2014 alle 14:07
sottomarina_panorama

Se la politica non risolve i problemi dell’economia, allora l’economia risolverà i problemi della politica. A dichiararlo è Marino Masiero in una nota diffusa questa mattina da Gruppo Turismo. Martedì era uscita su un quotidiano un’indiscrezione: incontro segreto tra categorie per decidere il nome del nuovo assessore al turismo. Gruppo turismo che ha organizzato quell’incontro, ha voluto chiarire il senso e i contenuti della serata: “un incontro per fare il punto della situazione in un momento molto delicato per la politica locale – afferma Luciano Serafini di Gruppo Turismo – non certo per trovare il sostituto della Vianello.

“Tre anni di immobilismo – afferma Marino Masiero di Slow Lagoon – hanno fiaccato ogni speranza sul cambiamento auspicato dalla cittadinanza al momento della conquista del Comune da parte del sindaco e della sua giunta. Non avendo quindi assolutamente trattato il tema di chi sostituirà l’assessore sfiduciato, la serata è stata utile per affermare ancora una volta che, a causa di una politica lontana dalle concrete esigenze della città, Chioggia rimane da circa trent’anni lontana dalle previsioni Regionali e Nazionali di collegamenti infrastrutturali quali strade e ferrovia (Monselice-Mare ferma al confine tra le provincie di Padova e di Venezia e mancato collegamento con il treno verso Padova). La città sta perdendo abitanti ed occasioni vitali a favore di competitors vicini e lontani. Manca una cabina di regia pragmatica e lungimirante che sappia coordinare prioritariamente azioni efficaci che creino lavoro e che si innestino sulla dormiente situazione attuale”. L’immobilismo della giunta ha impedito la realizzazione dello sportello unico per le attività produttive che, attualmente, sono costrette ad attendere anni per pratiche edilizie di ampliamento ed adeguamento dei propri stabilimenti. Passi avanti non sono stati fatti nemmeno per quanto riguarda l’attivazione della consulta delle categorie economiche finalizzata a rilanciare il lavoro nel territorio.

La mancanza di risultati della politica locale, non da oggi ma da molti anni oramai, ha convinto molti imprenditori e categorie a mettersi insieme e confrontarsi per trovare idee e soluzioni per far ripartire Chioggia e Sottomarina. Il progetto, scrive Gruppo Turismo nella nota, è aperto a tutti i settori economici della città e a tutti quelli che vorranno collaborare”. Ora c’è da capire se questo progetto si concretizzerà in un nuovo soggetto politico, quindi una lista civica o se inizierà un confronto con i partiti esistenti che vorranno sposare le istanze degli imprenditori.

 

 

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Un commento

  1. Aldo

    2 luglio 2014 at 14:37

    Anche a chioggia la politica ha fallito,gente come Tesserin o Lucio Tiozzo sono politicamente morti che camminano…Chioggia è’ morta!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *