Do You Speak Chioggiotto?

Deleghe revocate all’assessore Vianello

Scritto da il 24 giugno 2014 alle 22:06
silvia vianello

“Nella tarda mattinata di oggi ho provveduto alla revoca delle deleghe all’assessore Silvia Vianello: ho ritenuto opportuno, per ragioni sia di tipo personale che di correttezza politico-istituzionale, fare precedere la decisione da colloqui con la stessa Vianello e con i partiti della maggioranza che mi sostiene”. Queste le parole che il Sindaco Casson consegna alla stampa per comunicare la fine della permanenza in giunta dell’assessora.

Ricordiamo i motivi della frattura tra il Sindaco e l’assessore al turismo.

Tutto nasce con l’articolo 23 del regolamento che disciplina le attività balneari che impone, in realtà dal 2012, il servizio di salvataggio anche sulle concessioni non assegnate o spiagge libere. Di conseguenza la giunta ha deciso di applicare il proprio regolamento prevedendo il salvataggio. A sorpresa però con un’ordinanza dell’ultima ora ha “scaricato” i costi e le responsabilità sui concessionari privati provocando un’ondata di critiche durissime.

L’assessore al turismo Silvia Vianello aveva in queste ore scaricato la responsabilità sul sindaco Giuseppe Casson che detiene la delega al Demanio turistico.

Il botta risposta mezzo stampa aveva registrato la posizione del Sindaco che aveva dichiarato come le dichiarazioni rese dalla Vianello non fossero compatibili con la prosecuzione della permanenza in giunta dell’assessora e col necessario rapporto fiduciario che deve legare il sindaco delegante ed il proprio delegato.

“Si tratta, infatti, di dichiarazioni non concordate con il sottoscritto”, dice Casson “ed intese (forse al di là delle effettive volontà nonostante risulti chiaro, peraltro, il tenore delle parole usate) a sconfessare il lavoro degli uffici e del sottoscritto in ordine alla nota vicenda relativa al servizio di salvataggio sulle aree libere. Il Sindaco precisa come la decisione di provvedere, secondo le modalità individuate dalla componente tecnica, a garantire il servizio in questione, risponda all’esigenza prioritaria ed ineludibile di creare le massime condizioni di sicurezza per i bagnanti, ciò che non può essere oggetto di concertazione alcuna, convinto come sono che sul tema specifico non vi siano né debbano esservi spazi per discussioni o trattative di sorta.

Sulla sicurezza, in altre parole, credo sia doveroso, da parte di tutti – e soprattutto mia per le responsabilità connesse al ruolo che rivesto – non transigere in alcun modo.

“Intendo precisare, aggiunge Casson, che la decisione è dettata da ragioni di carattere strettamente istituzionale e non da motivazioni di carattere politico o personale: quanto agli aspetti politici, ribadisco la volontà di proseguire il rapporto di leale collaborazione con il Partito Democratico e con la maggioranza tutta in vista degli importanti appuntamenti che ci attendono di qui alla fine del mio mandato; quanto ai profili personali, la decisione presa non condiziona in alcun modo la considerazione e la stima del sottoscritto nei riguardi di Silvia Vianello: si tratta, all’evidenza, del solo venire meno – in forza delle dichiarazioni rese – delle condizioni minime in presenza delle quali può essere mantenuto in vita il rapporto istituzionale tra sindaco delegante ed assessore delegato”.

Le deleghe sinora affidate alla dott.ssa Silvia Vianello sono state trattenute, ad interim e fino a nuova nomina, dal Sindaco.

 

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *