Do You Speak Chioggiotto?

Cestari Day, quest’anno si è parlato di “Crisi Economica”

Scritto da il 17 maggio 2014 alle 14:05
CESTARI DAY 2014

C’era anche l’assessore provinciale all’Istruzione al Kursaal di Sottomarina per partecipare alla 13^ edizione del “Cestari Day” evento-festa di fine anno dell’istituto superiore commerciale di Chioggia.

Il tema di quest’anno è stato “I ragazzi del Cestari e la crisi economica”. Tra le autorità che hanno portato il proprio saluto oltre all’assessore provinciale all’Istruzione, il vescovo di Chioggia mons. Adriano Tessarollo, il vicesindaco Maurizio Salvagno, i consiglieri regionali Carlo Alberto Tesserin e Lucio Tiozzo, il consigliere provinciale Beniamino Boscolo Capon, la dirigente scolastica Antonella Zennaro. Presente anche il sindaco di Chioggia Giuseppe Casson. La mattinata è stata scandita da recite ed esibizioni musicali degli studenti che hanno avuto come filo conduttore l’attuale crisi economica. Apprezzati gli interventi di Gianni Fuolega consulente di direzione e organizzazione aziendale, Franco Scantamburlo segretario Confartigianato di Dolo e don Marino Callegari direttore Caritas di Chioggia. A coordinare l’evento la professoressa Marina Bullo.

Assessore provinciale all’Istruzione: «Oggi è importante soprattutto creare per i giovani speranze e opportunità. Il mondo degli adulti, dell’impresa, della politica ha una grande responsabilità: concretizzare i sogni dei giovani circa il loro futuro. Penso che i nostri ragazzi abbiano bisogno di acquisire le massime competenze perché l’inserimento nel mondo del lavoro sia più facile. L’esempio del Cestari che organizza questa giornata ogni anno con un tema diverso, sta a significare la freschezza della scuola che aiuta i giovani a creare e a crearsi delle opportunità. La crisi si può superare anche attraverso esperienze imprenditoriali che li possono lanciare nel mondo del lavoro in modo molto proficuo».

Dirigente scolastica Antonella Zennaro: «Il Cestari Day rappresenta un’importante opportunità di riflessione che vede impegnati in prima persona gli studenti. Il nostro messaggio è che la scuola è a loro vicina e non li abbandona. Anzi li vuole preparati per poter affrontare il proprio futuro con serenità».

Consulente aziendale Gianni Fuolega: «I giovani devono valorizzare le opportunità che le nuove tecnologie e il territorio possono loro offrire. Dobbiamo stimolare i giovani a capire quali sono queste opportunità e a vederle in modo diverso, non tradizionale. Un consiglio? Fare un’esperienza all’estero, cercare di capire e portarla in Italia. Il problema è che spesso i nostri giovani vanno all’estero, ma poi non tornano. L’Italia è una miniera di opportunità che noi riassumiamo nelle quattro F: Food, Fashion, Ferrari (micromeccanica d’eccellenza) e Free time (cultura e tempo libero)».

Direttore Caritas Chioggia don Marino Callegari: «Siamo in un momento conclusivo di un percorso iniziato con la crisi finanziaria nel 2007, che poi è diventata crisi economica e crisi sociale. E’ vero che ci sono timidi segnali di ripresa, ma i giovani saranno in grado di affrontare il futuro se avranno il coraggio di rischiare. Per esempio nell’imprenditoria giovanile, con la capacità di lavorare anche nel sociale con una mentalità nuova. I giovani possono costruire luoghi di partecipazione, fondare cooperative sociali, intuire alcune possibilità nella vicinanza alle fasce meno protette della popolazione. Possono costruire micro mondi dove sperimentarsi nel lavoro e non soltanto nel volontariato».

 

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *