Do You Speak Chioggiotto?

Assaltavano i bancomat con l’esplosivo, 11 arresti

Scritto da il 17 maggio 2014 alle 16:05
Bancomat-truffa

I carabineri della compagnia di Chioggia hanno smantellato una banda di professionisti del furto, composta da soli italiani, che, nel corso di tredici mesi, aveva forzato con successo 41 sportelli del bancomat tra Veneto,Lombardia, Emilia Romagna e Marche.

Il bottino raccolto, sommato ai danni causati agli edifici causati dall’esplosivo utilizzato durante i colpi, ammonta a circa due milioni di euro. Per otto persone il gip ha disposto la custodia cautelare in carcere, per tre gli arresti domiciliari e per l’una l’obbligo di presentazione dalla polizia. L’organizzazione criminale era raffinata e precisa.

Ogni rapina veniva studiata con attenzione. Per prima cosa si svolgeva una ricognizione del luogo per studiare la zona e i sistemi di allarme e di sorveglianza video. Al momento dell’azione i malviventi oscuravano l’illuminazione della zona e disattivavano le videocamere delle banche che ospitavano gli sportelli. Lo scasso avveniva mediante l’inserimento di una carica di esplosivo in un lamina metallica che veniva introdotta nell’erogatore dei contanti.

La prudenza dei membri dell’organizzazione era estrema. Parlavano soltanto, utilizzando un linguaggio cifrato, su telefoni cellulari considerati sicuri, perché intestati a prestanome. Predisponevano anche delle vie di fuga da imboccare al termine dei colpi con l’abbattimento di recinzioni e steccati delle abitazioni vicine. Ma nonostante l’attenzione, il gruppo non è riuscito a sfuggire allo sguardo delle forze dell’ordine, che, in più di un’occasione, avevano notato alcuni persone sospette uscire di notte per lunghe escursioni, sopratutto tra il sabato e il giovedi, giorni in cui gli sportelli automatici delle banche sono più carichi di denaro. Così nelle prime ore di stamattina è scattata l’operazione dei carabinieri che, dopo lunghe e complicate indagini, ha messo fine all’attività dei rapinatori.

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *