Do You Speak Chioggiotto?

Zaccariotto a Roma all’assemblea dei Presidenti delle province contro il DDL Delrio: “Si rischia la paralisi”

Scritto da il 3 aprile 2014 alle 15:04
Francesca Zaccariotto

La presidente della Provincia di Venezia Francesca Zaccariotto ha partecipato oggi a Roma all’assemblea dei Presidenti delle Province, e ha portato all’attenzione del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano l’istanza del Consiglio provinciale, approvata ieri all’unanimità, riguardante il problema interpretativo causato dall’articolo 1 comma 14 della legge “Disposizioni sulle città metropolitane, Provincie, Unioni e fusioni dei Comuni”, il quale prevede la cessazione anticipata del mandato dell’assemblea provinciale. Zaccariotto e il Consiglio provinciale hanno chiesto invece che tutti gli organi di Governo eletti democraticamente arrivino alla scadenza naturale del loro mandato.

Presidente Zaccariotto: «Io denuncio nuovamente il fatto molto grave di un attacco alla democrazia nel disprezzo degli elettori, che hanno espresso con un voto una scelta precisa, e con regole definite. E ritengo grottesca l’affermazione “i politici vadano a lavorare” riferita ai rappresentanti delle Province, che troppo spesso ho letto in questi ultimi giorni. […] Quello che forse non è evidente, è che non c’è solo un problema di democrazia e di disprezzo del ruolo che esercitiamo su mandato dei cittadini. Non si tratta solo di questioni di principio, o normative e di principi costituzionali, da questa insensata decisione derivano problemi assolutamente pratici che hanno una ricaduta negativa nell’immediato. Ad esempio in condizioni normali, avremo potuto approvare il bilancio definitivo entro il 30 aprile, oggi invece ci troviamo, grazie al DDL Delrio, nel rischio di operare in esercizio provvisorio. Ciò implica che non possiamo intervenire ulteriormente rispetto ai nostri programmi, non saremo in grado di fare manutenzione nelle scuole, si rischia il blocco e la paralisi di tutta la gestione operativa dell’ente, con un problema di arresto complessivo dell’attività, e conseguente impoverimento della nostra possibilità di incidere positivamente nella soluzione dei problemi del territorio. Si passa dalla consegna alla città metropolitana di ente eccellente, con una gestione sana anzi brillante, ad una situazione del tutto incerta e caotica di sostanziale stallo. Senza pensare alle responsabilità molto gravi che continuiamo comunque ad avere su temi importanti, tra i quali la sicurezza da garantire nelle scuole, nelle strade e nell’ambiente».

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *