Do You Speak Chioggiotto?

Pesca illegale, fermato uomo di Chioggia che reagisce aggredendo un agente della polizia

Scritto da il 9 aprile 2014 alle 15:04
rete da pesca

Due agenti della polizia provinciale in servizio lagunare lo scorso 8 aprile hanno fermato un uomo di nazionalità italiana residente a Chioggia mentre pescava in area vietata molluschi bivalvi “Vongole Veraci”, trovandone una grande quantità già all’interno dell’imbarcazione.

Il pescatore è stato scortato alla Darsena di Fusina dove, dopo aver espletato le operazioni di sequestro e i relativi verbali sanzionatori, è stato preso dalla rabbia ed ha aggredito gli agenti con calci e pugni. Uno di essi è stato colpito in pieno volto ed è dovuto ricorrere alle cure dei sanitari dell’Ospedale “Dell’Angelo” di Mestre. All’agente è stata diagnosticata una prognosi di 8 giorni.

Sono intervenuti sul posto un’ ulteriore pattuglia e il comandante del Corpo Alessio Bui allertati prontamente dalla Sala Operativa del Comando della polizia provinciale, che hanno provveduto alla identificazione e denuncia dell’aggressore ed alla definizione della notizia di reato.

Il cittadino fermato risulta essere anche amministratore di una Cooperativa agricola, oltreché socio della stessa, autorizzata ad esercitare a fronte di sub-concessione per l’esercizio dell’acquacoltura e al relativo controllo rilasciata dal G.R.A.L. “Gestione Risorse Alieutiche Lagunari”.

La presidente della Provincia Francesca Zaccariotto ha commentato: “Mi congratulo ancora una volta per il costante impegno dei nostri agenti che tutelano le nostre acque, oltre a chi esercita la pesca nel rispetto delle regole. Sono vicina all’agente che ha subito violenza, mentre stava svolgendo il proprio lavoro, e lo ringrazio a nome della Provincia. La nostra polizia provinciale svolge un ruolo fondamentale a difesa del territorio sia in terra che in acqua”.

L’assessore alla polizia provinciale Giuseppe Canali: “L’attività di contrasto alla pesca abusiva è perseguita da parte degli agenti della polizia provinciale, sia a tutela di chi svolge attività in regola, sia a tutela dei consumatori che così non troveranno sul loro tavolo un prodotto proveniente da aree non idonee, o non controllate. Spiace che tale attività sia terminata con un ferito tra gli agenti a causa di una condotta non civile da parte di chi è stato colto in flagranza”.

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *