Do You Speak Chioggiotto?

Interrogazione: stop al parcheggio selvaggio di bici e nuovi stalli in centro

Scritto da il 17 aprile 2014 alle 11:04
1972368_10203293055797955_1171357770_n

I consiglieri comunali Christian Boscolo Papo (PD), Alessandro Boscolo (PD), Andrea Voltolina (UDC) dicono stop al parcheggio selvaggio di bici in piazza Italia e lungomare.

La proposta verrà discussa in un prossimo consiglio comunale.

Un fenomeno che ritorna ogni estate, causato dalla carenza di regolari stalli per la sosta di questi veicoli (pur presenti ad esempio in Lungomare, Viale Umbria, Viale Veneto ecc, ma evidentemente in numero insufficiente)e dalla notevole quantità di bici e moto in circolazione, ma anche dalle cattive abitudini degli utenti.

A Chioggia, come nelle grandi città e nei centri turistici, si vuole incentivare l’uso dei mezzi a due ruote piuttosto che le autovetture, ma ovviamente occorre poter conciliare il grande numero di mezzi con gli spazi limitati disponibili, specialmente in centro.

La segnaletica integrativa ha messo un freno al problema in parte, ampliando decisamente le attuali aree destinate alla sosta dei veicoli a due ruote che, parcheggiati nei marciapiedi, nelle aree pedonali e non autorizzate, causano intralcio e spesso pericolo per la circolazione.

Con questa interrogazione i tre consiglieri chiederanno che siano intensificati i controlli ed applicate con severità le sanzioni previste dal Codice della Strada, compresa la rimozione dei mezzi e che siano previsti ulteriori stalli per le bici a ridosso di piazza Italia e lungomare adriatico.

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *