Do You Speak Chioggiotto?

Fuochi di libertà, atto unico. Il 25 aprile in auditorium

Scritto da il 22 aprile 2014 alle 13:04
10154784_10203739650270563_457374819_n

Venerdì 25 aprile 2014 – ore 21 – Auditorium S. Nicolò – Chioggia l’associazione Tres Bien in collaborazione con il gruppo Chorea presenta Fuochi di libertà- Atto unico. Scena da una liberazione.

Ingresso libero.

Interpreti: Franca Ardizzon, Alessandra Lionello, Antonio Giuseppe Peligra, Diletta Perini, Francesca Rubin, Alessandro Tedeschi

Musiche eseguite dal vivo da: Annamaria Mariotti (voce), Micaela Tiozzo (pianoforte), Valentina Bellonzi (violino), Francesco Coppola (sassofono), Raffaella Rizzi (clarinetto)

Testi di Alessandra Lionello e Sandra Boscarato. Ricerche storiografiche di Sergio Ravagnan. Coreografie Francesca Serafini e Patrizia Aricò. Progetto artistico di Très Bien

Un atto unico in quattro quadri dedicati ad altrettanti eventi che segnarono l’esperienza di Chioggia sotto l’occupazione tedesca e sotto il fuoco alleato che precedette la liberazione. L’eccidio della famiglia Baldin, il drammatico affondamento del piroscafo Giudecca carico di civili, la quotidiana lotta per la sopravvivenza in tempo di guerra, infine i fuochi che segnarono la liberazione della città, a cui venne risparmiato il bombardamento finale.

Episodi particolari, che vengono elevati dalla potenza drammatica della parola e della danza a rappresentazione universale della guerra. Una guerra che viene rivissuta nel gesto, nel dialogo tra le memorie e le canzoni, nel ricordo dei sopravvissuti e nella musica che se ne fa simbolo, litania, strumento di purificazione.

Le celebri note di Lili Marleen, che aprono lo spettacolo, incarnano l’universalità del sentimento umano che fugge la guerra e i suoi orrori. La fortuna di questa canzone, diffusa da radio Belgrado e successivamente tradotta in 48 lingue, l’ha consacrata come inno di tutti i soldati del mondo e delle guerre di tutti i tempi.

La liberazione, che cova dentro ogni occupazione, diventa l’unico modo per celebrare le vittime e gli eroi: gli uomini grandi e i soldati semplici, quelli che la guerra l’hanno combattuta al fronte e quelli che l’hanno patita dentro casa senza tradire mai i propri affetti e il proprio impegno civile.

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Un commento

  1. Johnf557

    28 aprile 2014 at 22:48

    I’ve long suggested that people seeking to gett a good understanding of this speciific topic spread their research acrooss many blogs eegeegddcabb

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *