Do You Speak Chioggiotto?

Tutto esaurito per le Baruffe Marinanti

Scritto da il 31 marzo 2014 alle 16:03
pippo zaccaria

Ancora una volta le Baruffe Marinanti hanno registrato il tutto esaurito al Teatro Don Bosco.

La compagnia teatrale di Pippo Zaccaria ha riproposto lo spettacolo dopo 5 anni, inserendolo nella serie di iniziative promosse per raccogliere fondi a favore del Centro S.h.e.r.p. di Maralal in Kenya (si conta di inviare direttamente in Africa, nei primissimi giorni di Aprile, un bonifico di oltre 4.000 euro.)

Pippo Zaccaria, con la sua Compagnia d’espressione, ancora una volta è riuscito ad attirare, come il pifferaio magico, un pubblico non solo numeroso, ma appassionato ed entusiasta che ha cominciato a battere le mani non appena le luci in sala si sono spente, preludio dell’inizio di quella che sarà stata una serata indimenticabile.

Non certo per l’interpretazione degli “attori” (sono i primi ad ammetterlo di non sentirsi tali), ma per la semplicità che come sempre contraddistingue le iniziative del gruppo. Zaccaria: “Si può fare teatro anche non sapendo recitare, solamente interpretando se stessi, magari scimmiottando gli attori veri e parodiando personaggi tipici del nostro territorio; la strada della semplicità paga sempre, il pubblico sa che non siamo attori, che non ci atteggiamo a tali, che il nostro modo di fare teatro è solo una parodia. Per questo ci apprezza, ci segue e ci vuole bene”.

Ecco alternarsi sul palco la tormentosa vecchietta intenta ad affittar camere a qualsiasi persona in transito (stupenda Mariangela Fiore), un esilarante ortolano vecchia maniera spassosamente interpretato da Renzo Poci e, per rendere contemporaneamente attuale ed intramontabile questa “commedia”, un burbero caparossolante (Antonio Duse), il dipendente dell’Actv in permesso elettorale (Roberto Bonivento), il perditempo Mauro “ficagaline” (Federico Boscolo) e le pippo zaccariapetulanti chiassosissime donne “de cale” ispiratrici della baruffa (Arianna Penzo, Marta Boscolo e Daria Collalti).

Il tutto assemblato, con equivoca leggiadria, dall’eccentrico Ginetto (Pippo Zaccaria), sfarfalleggiante barista che si improvvisa giudice per dirimere la “quistiòn”.

Da sempre lo scopo del gruppo, oltre agli intenti benefici, è quello di divertire divertendosi. Quindi niente ore interminabili di prove, niente finte espressività ripetute davanti allo specchio, ma solo tanta estemporaneità che, a quanto pare, il pubblico ancora una volta ha saputo apprezzare.

Pippo Zaccaria sarà ospite d’onore il prossimo 6 aprile al ristorante Il Gabbiano per la nuova edizione di Children.

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Un commento

  1. emanuele

    31 marzo 2014 at 23:19

    Lieto di aver assistito allo spettacolo e felice di aver immortalato con la mia foto uno dei tanti bei momenti dello spettacolo.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *