Do You Speak Chioggiotto?

Riva Vena: la passerella della discordia

Scritto da il 11 marzo 2014 alle 18:03
passerella Chioggia

Polemiche per la passerella in costruzione sul canal Vena a Chioggia.

A parlare tra i primi era stato il direttore del Polo culturale diocesano, mons. Giuliano Marangon, responsabile anche della pinacoteca SS. Trinità, che aveva scritto sul sito diocesano Nuova Scintilla: “criminali coloro che hanno proposto, pensato, avallato, autorizzato e realizzato questo sgorbio, massimamente offensivo nei riguardi della città, dei suoi abitanti e dei visitatori”.

La notizia era stata ripresa sui social network con molti commenti negativi da parte dei cittadini che non capiscono come sia possibile che venga permessa una tale opera in uno degli scorci più belli della città.

L’assessore ai Servizi Pubblici Massimiliano Tiozzo era intervenuto su facebook per sottolineare la funzione sociale di questa costruzione: “Può piacere o non piacere , ma va spiegata la funzione di rendere accessibile la città a chi è in carrozzina o deve condurre una carrozzina. Va anche detto che il progetto ha pareri ed autorizzazioni di Salvaguardia e Sovrintendenza.”

Anche l’assessore ai Lavori Pubblici Riccardo Rossi ieri in commissione consigliare ha ribadito che i permessi ci sono tutti e che “il progetto va bene così e non ci sono motivi per fermarlo”. Molto critica invece l’opposizione che non discute sull’utilità dell’opera ma sull’impatto visivo di tale passerella che deturpa la zona.

La passerella sarà infati completamente rivestita di legno bianco, poichè il progetto iniziale (del 2003) di realizzarla a raso ed in vetro era stato bocciato da Salvaguardia e Sovrintendenza.

Per Gianfranco Scarpa (Sel) il rischio è anche che tale passerella costruita in questa maniera, venga utilizzata da bici e motorini.

Note
Foto Maurizio Galbaio

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *