Do You Speak Chioggiotto?

Incredibile. Ieri ha picchiato 4 persone, oggi già libero

Scritto da il 22 marzo 2014 alle 23:03
APHTSIAURI - IOSEB -

Non ci voleva credere il titolare della tabaccheria in centro a Sottomarina che ieri ha subito il tentativo di furto e l’aggressione da parte di un cittadino georgiano, Aphtsiauri Ioseb, di 31 anni: oggi pomeriggio era già libero in giro per il centro città. Incredulo, quando lo ha visto, ha chiamato la Polizia. Pensava di essersi sbagliato, non poteva essere. Invece, incredibile, la cosa viene confermata. Era libero.

Proprio questa mattina Aphtsiauri Ioseb, incensurato sino a ieri, è stato processato con rito direttissimo per i reati di rapina, resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale. La condanna è stata giustamente severa, due anni e sei mesi, visto che ha tentato di rubare in tabaccheria, ha picchiato i titolari della stessa, rubato un portafoglio appena uscito ad una passante e poi, preso dalla polizia, ha fatto resistenza picchiando pure le forze dell’ordine. Come è possibile allora che oggi fosse già in giro? Lo abbiamo chiesto all’avvocato Giovanni Sambo. “Dovrei vedere gli atti del processo” – ci ha detto l’avvocato – per essere preciso.

Essendo stato condannato ad una pena superiore ai due anni di sicuro non c’è la sospensione condizionale. Potrebbe però evitare il carcere chiedendo l’obbligo di firma. In sostanza dovrà recarsi tutte le mattine a firmare in polizia e in questo modo eviterà di scontare la pena dietro le sbarre.

Insomma un conto è la sentenza di condanna e un conto è la sua concreta esecuzione. Incredibile, ma siamo in Italia

 

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

5 Commenti

  1. Daniele

    22 marzo 2014 at 23:25

    Questa non e solo una vergogna.. questa e mancanza di protezione verso i cittadini la propria gente .. chi permette questo ?? Chi porta le persone a incazzarsi e magari a mettersi in condizione di reagire? Che paese e questo ?? Ma vorrei sapere anche.. questo lavora ?? Chi lo mantiene o come si mantiene ?? Io se fosse un parente delle persone che ha toccato gli spaccherei le gambe.. e questo e colpa vostra.. intendo di chi ci dovrebbe tutelare e proteggere.. VERGOGNA PAESE DI MERDA

  2. resistenza nazionale italiana

    23 marzo 2014 at 09:55

    Continuate a votare il PD

  3. paolo

    23 marzo 2014 at 14:16

    sono d ,accordo con te daniele paese di merda lo visto oggi in giro passeggiare tranquillo per il paese ormai dobbiamo metterci nella testa che sono più tuttelati questi coglioni ,che noi che paghiamo le tasse anche perché se noi facciamo qualche errore dobbiamo avere anche le spese dell,avvocato– ormai gli extra comunitari siamo noi

  4. marco

    23 marzo 2014 at 14:35

    Sta mattina alle 11 stava camminando in romea all altezza di conche. Adesso tornando da Mestre lo ho incrociato a Malcontenta.Tra un paio di giorni leggeremo qualche altra sua bravata a Mestre!

  5. Giulia

    27 marzo 2014 at 08:38

    Nell’ interesse della sicurezza dei suoi cittadini il sindaco poteva appiccicargli una volante alle calcagna? Sicuramente i suoi cittadini avrebbero approvato questo dispendio di forze dell’ ordine. Se il tabaccaio tentando di difendersi avesse colpito troppo duramente con il primo oggetto alla mano, sarebbe stato accusato di eccesso di legittima difesa? Non posso immaginare come si senta questo cittadfino che contribuisce attivamente al benessere comune

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *