Do You Speak Chioggiotto?

Tenta di rapinare un’anziana, arrestato

Scritto da il 9 febbraio 2014 alle 20:02
Alfonso

I Carabinieri della Stazione di Chioggia, mentre stavano effettuando  servizio di controllo del territorio, hanno proceduto all’arresto, con l’accusa di tentata rapina impropria,  di Alfonso Vincenzo, 39enne di Chioggia, disoccupato, pluripregiudicato.

Nel pomeriggio di ieri, un’anziana 76enne stava percorrendo a bordo della sua bicicletta  via Venturini a Chioggia con all’interno del cestino posto davanti una borsa. Durante la marcia veniva fermata con forza da un individuo, successivamente individuato come Alfonso Vincenzo, che con un gesto repentino tentava di rubarle la borsa.

Nonostante la pronta reazione della donna che la afferrava  con le mani, il malintenzionato la strattonava violentemente per vincerne la resistenza, facendola cadere a terra ed allontanandosi subito, senza riuscire per altro a  prendere niente.

I militari della stazione di Chioggia, intervenuti immediatamente, intercettavano il malvivente che nel frattempo a bordo della sua bici, stava percorrendo via Venturini in direzione viale Mediterraneo, riuscendo a bloccarlo e trarlo in arresto.

A seguito della caduta l’anziana signora veniva accompagnata presso il pronto soccorso dell’ospedale di Chioggia, ove le venivano riscontrate lesioni personali giudicate guaribili in 10 giorni per trauma ad una gamba.

Alfonso Vincenzo, già noto alle forze dell’ordine poiché già pregiudicato per numerosi reati, veniva tradotto alla casa circondariale di Venezia, con l’accusa di tentata rapina impropria.

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *