Do You Speak Chioggiotto?

Piano e sax. Alex Bacci e Serena Tarozzo presentano la cover “Nuovo Cinema Paradiso”

Scritto da il 6 febbraio 2014 alle 13:02
Cinema Paradiso Clarinete-1

Serena e Ale, in arte i GeneralGuys, sono due giovanissimi musicisti che, nonostante abitino entrambi a Chioggia, si sono conosciuti da poco e hanno iniziato a fare dei progetti musicali insieme.

Il 4 gennaio scorso la loro prima esibizione in pubblico , in occasione del concerto dell’epifania che ha avuto luogo nella Chiesa di S.Giacomo, dove hanno riscontrato un notevole successo.

Tra di loro c’è una fortissima intesa musicale e, a poco tempo dal loro primo incontro, hanno già pubblicato il loro primo video su YouTube- dedicato a Nuovo Cinema Paradiso di Morricone– e già sono all’opera per presentarne degli altri prossimamente.

Il loro percorso è iniziato con l’interpretazione  di famose colonne sonore tratte da vari film; il genere che ci propongono non si ferma però solo alla musica classica ma arriva anche ai brani attualmente più gettonati dalle radio.

Ecco il video dedicato a Nuovo Cinema Paradiso di Morricone

Tutti e due frequentano il conservatorio Buzzolla di Adria ed entrambi vantano un curriculum artistico di tutto rispetto.

Alex Bacci ha 17 anni e frequenta il quarto anno dell’IIS Cestari-Righi di Chioggia. La sua più grande passione è la musica, dalla classica a quella rock. Fin da piccolo Alex dimostra un’innata predisposizione all’ascolto e alla tecnica strumentale, in particolare per il pianoforte, che perfeziona frequentando dapprima corsi e poi lezioni individuali. Da ben sette anni poi Alex studia anche l’organo e suona tale strumento nella Cattedrale di Chioggia, soprattutto nelle cerimonie importanti: da cinque anni accompagna il Coro “Mons. Vittore Bellemo” diretto dal maestro Enrico Mainardi. L’8 dicembre 2012, in occasione del concerto nataliazio nella chiesa di San Giacomo, Alex si è cimentato per la prima volta al clavicembalo come componente dell’orchestra sinfonica della Fenice. Non solo doti artistiche innate ma anche molto studio; Alex infatti frequenta il terzo anno di Organo e Composizione organistica presso il Conservatorio di Adria ed ha già composto apprezzati brani per orchestra, sia di musica classica che leggera, utilizzando la sua sofisticata tastiera dove può inserire le note di qualsiasi strumento. Oltre a suonare musica religiosa e classica, Alex suona la tastiera nel gruppo “Victory” impegnato in cover dei Muse. Inoltre si esibisce col fratello Morris (cantante).

Serena Tarozzo invece ha 16 anni e frequenta il Liceo G.Veronese. Affascinata dalla musica fin dall’infanzia, grazie anche all’influenza del padre, scopre un nuovo mondo quando, all’età di nove anni, entra a far parte della Banda Cittadina di Chioggia iniziando a studiare sax, ammaliata dal suo timbro così caldo e pastoso. Decisa e determinata all’età di 12 anni entra al Conservatorio Buzzolla di Adria sotto la guida del prof. Fabio Petretti, studiando contemporaneamente anche clarinetto alla scuola media.

Inizia a muoversi suonando in varie bande del Veneto. Ha seguito master con sassofonisti classici quali Rossano Emili, David Brutti, e Marco Gerboni e ha avuto l’occasione di suonare accanto a solisti di fama internazionale come Fabio Petretti e Mike Applebaum ed anche insieme ad alcuni componenti della Fenice di Venezia.

Ha conseguito l’abilitazione in pianoforte e il diploma di teoria e solfeggio musicale al Conservatorio e da poco ha ottenuto il diploma intermedio di sax a pieni voti.

È stata chiamata a musicare diverse rappresentazioni teatrali nel Veneto e anche lei da due anni accompagna il coro “Mons Vittore Bellemo”.

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *