Do You Speak Chioggiotto?

Marianella Sclavi presenta il libro “Confronto creativo. Dal diritto di parola al diritto di essere ascoltati”

Scritto da il 27 febbraio 2014 alle 12:02
omini-dialogo

Venerdì 28 Febbraio a Chioggia la sociologa Marianella Sclavi presenterà il suo ultimo libro “Confronto creativo. Dal diritto di parola al diritto di essere ascoltati“.

Più che un saggio teorico, si tratta di un libri pieno di casi, esempi e soluzioni che sorprendono e ci inducono a pensare.

Marianella Sclavi si occupa da anni infatti, in modo del tutto innovativo e non convenzionale, di antropologia culturale, arte di ascoltare, e gestione creativa dei conflitti.

In un mondo intriso di malumori, dove troppo spesso non ci sentiamo a nostro agio, dove “la democrazia fa acqua”, l’arte di comunicare e ancor più di ascoltare diventano tecniche di fondamentale importanza.

La partecipazione sociale nelle decisioni di oggi è troppo spesso ridotta al semplice approvare o non approvare; ci sembra sempre più una democrazia sorda e cieca che, pur proclamando il diritto di parola, riduce e limita di fatto la partecipazione, per non dover confrontare troppe opinioni ed evitare di perder troppo tempo.

“È possibile una democrazia attenta non solo al diritto di parola ma, anche al diritto dei singoli e delle minoranze ad essere ascoltati? È possibile trovare nuove strade di confronto capaci di andare oltre il conflitto?”

Costruire una realtà nuova in cui ciascuna alternativa proposta possa diventar parte di un processo decisionale davvero partecipato è possibile, ma le soluzioni si possono trovare unicamente demolendo il muro in cui siamo soliti piantarci nel momento di disputa e discussione, riuscendo a costruire ponti solidi tra mondi diversi, trasformando il confronto in occasione di apprendimento reciproco.

L’incontro è gratuito e aperto a tutti. Si terrà in sala San Filippo Neri a Chioggia, ore 18.00

Autore: Francesca Lanza

Un po’ tappa, occhi verdi, naso a patata, (quasi) sempre sorridente.

Viaggiatrice, sognatrice, curiosa, testarda, a volte perfino presuntuosa, ma se dovessi scegliere un solo aggettivo, usando un po’ di creatività, direi Francesca la Fanastidiosa!

Non riesco ad immaginare una descrizione come un semplice modo per comunicare chi sono, quanto piuttosto come una buona occasione [...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *