Do You Speak Chioggiotto?

Decorazioni pasquali: come riciclare i gusci delle uova

Scritto da il 26 febbraio 2014 alle 14:02
come riciclare gusci uova

La casa ha voglia di primavera!

In attesa della Pasqua, perchè non riciclare i gusci delle uova e creare decorazioni per noi o da regalare?

Sul sito craftandfun trovate la tecnica in dettaglio su come svuotare le uova facendo un solo buco; su Youtube trovate anche un video con una tecnica più classica, che consiste nel praticare due piccoli fori, soffiar dentro uno per far uscire dall’altro il contenuto.

Una volta svuotati, i gusci vanno puliti con delicatezza con acqua e aceto per toglierne l’odore (per l’interno usate una siringa).

A questo punto, spazio alla fantasia! Potete dipingere le uova con colori a tempera o con pittura ad effetto lavagna, con colori sgargianti, foglia d’oro o usate la tecnica del decoupage (colla e ritagli di carta, anche di tovaglioli, fiori secchi etc).

Per ottenere delle bellissime uova “marmorizzate” seguite questo video tutorial!

Se volete un effetto naturale, immergetele in acqua con brodo vegetale: fate bollire mezz’ora l’acqua con i vegetali, lasciate raffreddare ed aggiungete due cucchiai di aceto; mettete poi le uova nella pentola e fate bollire a fuoco basso per 10-12 minuti.

Per uova verdi usate spinaci, per uova marroni caffè o tè o semi di cumino, per uova viola vino rosso o succo d’uva. Sperimentate!

Arrichite le uova con paillettes, brillantini, nastri, pizzo e create un albero di Pasqua, una ghirlanda un centrotavola o dei segnaposto! Utilizzate anche il cartone delle uova, magari dipingendo pure quello!

Ecco una carrellata di foto per ispirazione! Seguici sulla pagina Creativi in Movimento!

Note
Foto Pinterest

Autore: Sara Ferro

Mi chiamano Sara, vivo da sempre a Chioggia e sono nata il 12 ottobre 1979.

Lo stesso giorno nel 1492 Cristoforo Colombo scoprì l’America. Dal genovese ho imparato che l’America è quasi sempre dove non te l’aspetti. Lo stesso giorno nel 1938 iniziarono le riprese del film Il Mago di Oz, tratto da uno dei miei libri preferiti. Sono sempre alla ricerca di qualcosa, da qua[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *