Do You Speak Chioggiotto?

Giornata della Memoria: anche a Chioggia la musica ed il teatro per non dimenticare

Scritto da il 23 gennaio 2014 alle 10:01
campo concentramento

 “Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario”
Primo Levi

L’Amministrazione Comunale – Assessorato alla Cultura- propone due iniziative culturali rivolte alle scuole ed alla cittadinanza per commemorare la Giornata della Memoria 2014.

Arena Artis al Palazzetto dello Sport e la Compagnia Bel Teatro all’Auditorium presentano due versioni artistiche del dramma della Seconda Guerra Mondiale, due proposte che per l’Assessore alla Cultura Narciso Girotto sono “importanti occasioni di riflessione per le nuove generazioni e gli studenti del nostro territorio”

La prima si svolgerà lunedì 27 gennaio mattina presso il Palazzetto di Borgo S. Giovanni e sarà rivolta alle scuole medie. Arena Artis presenterà infatti il musical “Fare della vita un dono”, tratto dall’opera musicale di Daniele Ricci e liberamente ispirato alla vita del padre francescano San Massimiliano Kolbe, morto nel giornata della memoria1941 nel campo di concentramento di Auschwitz.

Si tratta della seconda rappresentazione dello spettacolo, dopo l’anteprima di luglio durante Io, Te e Rio, Giornata mondiale della Gioventù 2013.

Lo stesso spettacolo sarà riproposto alla sera al pubblico adulto; questa iniziativa ha anche un importante risvolto benefico, in quanto i proventi che verranno raccolti saranno devoluti interamente all’Ospedale Pediatrico Gaslini, tramite il progetto di raccolta fondi Una Rosa per il Gaslini, che sostiene le attività dell’Istituto con l’obiettivo di migliorare la qualità dell’accoglienza ai bambini e alle famiglie, l’assistenza medica e la ricerca pediatrica.

La seconda proposta, dedicata alle scuole superiori , viene organizzata in collaborazione con Arteven che propone lo spettacolo “Vedrai che è bello vivere”, realizzato dalla Compagnia Bel Teatro: lo spettacolo si terrà martedì 28 gennaio presso l’Auditorium.

In “Vedrai che è bello vivere” le voci delle vittime, dei carnefici, dei testimoni di una delle pagine più tragiche della storia si intrecciano, restituendone la drammaticità e l’orrore, ma riuscendo anche a suggerire una possibilità di riscatto, di espiazione, di nuova vita. La tragedia della persecuzione nazista viene ripercorsa attraverso le parole di chi l’ha vissuta, dai primi segnali di pericolo, alla liberazione dei campi di sterminio.

 

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *