Do You Speak Chioggiotto?

“Una notte al liceo”, il racconto di Daniele Boscarato

Scritto da il 23 dicembre 2013 alle 15:12
1450787_10201977303907986_785348802_n

“Un giovane studente di liceo ed alcuni suoi compagni decidono di trascorrere una notte all’interno della propria scuola. Tale decisione, di per sé rischiosa e non priva di conseguenze, conduce il protagonista a vivere una strana esperienza: i corridoi e le aule ben conosciuti lasciano il posto ad un’oscura atmosfera e, ritrovatosi solo, egli viene messo a dura prova, temendo di non poter più ritrovare la strada di casa.”

“Una notte al liceo” è un breve racconto scritto da Daniele Boscarato, studente di Giurisprudenza di 21 anni e appassionato di scrittura. Una storia semplice che porta però ad una conclusione inaspettata del breve e strano viaggio del protagonista.

Daniele ci racconta che la decisione di pubblicare questo breve racconto è nata quasi per caso. Un giorno, affaccendato nella periodica “pulizia” del suo notebook, ha ritrovato un breve scritto che, qualche anno prima, gli aveva consentito di vincere un concorso letterario scolastico:”Incuriosito, iniziai a leggerlo e, riga dopo riga, crebbe la volontà, dapprima, di apportare qualche leggera modifica, poi, di intervenire a fondo sulla struttura e sullo stile del racconto. Tale intervento di correzione, di armonizzazione e, soprattutto, di ricerca dei singoli termini continuò per settimane, fino a quando, pienamente soddisfatto, decisi di farlo pubblicare.”

Tra i personaggi spicca la figura del giovane liceale; mentre sono inesistenti i riferimenti alle sue caratteristiche fisiche, Daniele si concentra nel descrivere nel profondo i suoi patimenti interiori, le sue emozioni e le sue sensazioni. Si tratta quasi di un flusso di coscienza (“stream of consciousness”), per il quale maggior peso viene dato all’incalzante succedersi dei pensieri del protagonista rispetto alla trama.

Nonostante si tratti di un racconto semplice e senza colpi di scena, all’interno della narrazione vengono affrontati due temi importanti.

daniele boscaratoIl primo tema concerne indubbiamente la prova, alla quale il giovane liceale viene sottoposto :“In piedi, al centro del mistico cavedio, i singoli universi di conoscenza gli si manifestano più comprensibili.”. Essa può essere considerata come una parabola del metodo di studio; mentre, al primo approccio, i contenuti di una qualsiasi materia di studio possono risultare difficili da far propri, poi, a seguito di un lavoro di divisione e selezione, il tutto tende a risultare più comprensibile nella sua unità (“dividi et impera”).

Il secondo tema invece riguarda la conclusione del racconto: “SIAMO FATTI DELLA STESSA SOSTANZA DEI SOGNI!” (Shakespeare). A volte, immersi in una dura e drammatica realtà, dimentichiamo l’importanza dei sogni nella nostra vita. Per Daniele non si tratta di un’utopia, legata ad una visione quasi fiabesca del mondo che ci circonda; si tratta di un invito a non scordare l’importanza di un sogno-obiettivo da perseguire, il quale ci arricchisce e ci dona, nei limiti delle nostre concrete possibilità, la forza di affrontare le inevitabili delusioni, i fallimenti e le difficoltà.

“Una notte al liceo” è disponibile come E-book (formato EPUB e MOBI) nei principali store italiani ed internazionali. Info: “Una notte al liceo”

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *