Do You Speak Chioggiotto?

La Clodiense pareggia a Camaiore ma perde Bounafaa

Scritto da il 10 dicembre 2013 alle 10:12
pallone-calcio-1

La Clodiense torna dalla trasferta “coast to coast” in quel di Camaiore con un pareggio che accontenta pochino, soprattutto per come è maturato.

I granata, infatti, sembrava avessero in mano le redini dell’incontro dopo il gol di Davide Boscolo Berto nel primo tempo, ma un rigore a favore dei padroni di casa (molto contestato dai chioggiotti) a pochi minuti dal termine dava al Camaiore l’insperato punticino.

Non ci sono grosse novità in avvio nella squadra di Andrea Pagan. Così si rivede in campo Olivieri che agisce in mediana ed Emanuele Busetto che sembra, finalmente, essersi scrostato di dosso i problemi fisici che lo hanno torturato in questa prima parte di campionato. Non c’è più nemmeno Bounafaa, che non è nemmeno salito in pullman, legato ad una trattativa avanzata del Marano che potrebbero portare in bianconero proprio il magrebino. Una svolta sbloccata la Clodiense ha provato a tenere il bando della mattassa senza purtroppo sortire l’aspetto voluto. Di fatto si porta a casa l’ennesimo pareggio, mentre per quanto riguarda le vittorie bisognerà organizzarsi meglio.

Si è aperta nel frattempo la finestra del mercato invernale. In casa Clodiense sono tre, per ora, i giocatori a cambiare maglia. Si tratta di Dell’Andrea, passato alla Calvi Noale, di Bidogia, passato al Treviso e di Ayoub Bounafaa che ha ceduto alle lusinghe del Marano, sempre più protagonista nel girone C. In granata è comunque arrivato l’uruguaiano Sergio Cortellazzi (classe ’94) che avrà l’ingrato compito di dare polpa all’attacco.

Autore: Daniele Zennaro

Nato a Chioggia il 27 Febbraio 1967. A BCS ricopre il ruolo di direttore responsabile della testata giornalistica radiofonica e partecipa, in qualità di opinionista,  alla trasmissione sportiva del Sabato Mezzogiorno Big Match.

La sua esperienza radiofonica parte nel lontano 1986 dai microfoni di RADIO CHIOGGIA LIBERA quando assieme ad Adolfo Pagan, conduceva un programma che si chiama[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *