Do You Speak Chioggiotto?

Saloni, niente giardini e parcheggio: la rabbia dei residenti

Scritto da il 30 ottobre 2013 alle 13:10
chioggia

La promessa era quella di realizzare giardini ed un parcheggio gratuito. Invece la grande zona demaniale dell’isola dei Saloni a Chioggia sarà assegnata ad una azienda che commercializza prodotti ittici.

I residenti della zona in questione, ben 1.500, non ci stanno e promettono battaglia alle autorità. Violante Nordio, portavoce del comitato di quartiere, critica lo sfruttamento commerciale dell’area: “Temiamo che l’azienda sia intenzionata ad erigervi un manufatto  destinato ad accogliere un certo numero di celle refrigerate. Addio veduta verso la laguna, insomma. E diamo inoltre per scontato l’incremento della presenza dei camion frigoriferi, a pochi metri dalle abitazioni. Il rumore prodotto dai generatori del freddo renderà ancora più precario il nostro riposo notturno”.

Note
Foto http://www.bside.it/

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

2 Commenti

  1. MOMI

    31 ottobre 2013 at 16:44

    Mi risulta che non ci sia alcun progetto per l’area in questione, ancorché trattasi di un parte di banchina del porto (zona produttiva, non verde) di proprietà del demanio marittimo e insita nella zona doganale portuale. Se ci fosse stato una promessa per area verde o parcheggio, sarebbe utile e curioso sapere chi ha promesso ciò al quartiere e in che veste. Per quanto riguarda i camion, quell’area è sempre stata oggetto di lavori portuali da decenni (scaricavano le navi a tutte le ore) e quando sono state costruite le case, le file di camion di tutti i tipi erano decenni che sfilavano per quella via, giorno e notte, ma nessuno si è mai lamentato. Mi sembra che sia una protesta “esclusiva di qualcuno” che vuole ribaltare la realtà delle cose solo per proprio tornaconto, senza far capire, per esempio, che la vista della laguna interessa al massimo 4/5 famiglie “privilegiate” e non il quartiere, e che qualche metro più avanti, esistono veramente capannoni di un’altezza tale non si vede la laguna, nonostante dall’altra parte si stiano costruendo centinaia di appartamenti.
    Quindi, diciamo alle aziende che non possono lavorare nelle zone previste e quindi non assumere eventuali lavoratori perchè 4/5 famiglie non vogliono perdere la vista sulla laguna o perchè esiste del rumore che disturba? Ma quando sono andate ad abitare non hanno visto quello che c’era? O pensavano di far sloggiare tutti dopo aver comprato le case a basso prezzo? O pensano che ognuno abbia il diritto di veto su tutto ciò che non piace? Mah, la vedo come una mossa poco onesta .. Se tutti facessero così, sarebbe far west … ( potete fare tutto ma non a casa mia, mentre i miei problemi me li dovete risolvere voi… )

    • Admin

      31 ottobre 2013 at 18:41

      Grazie per il tuo punto di vista, ci auguriamo che qualcuno del comitato di quartiere risponda alle tue pertinenti considerazioni.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *