Do You Speak Chioggiotto?

Nuova Legge Regionale sul turismo: l’Asa fa il punto con i dirigenti regionali

Scritto da il 2 ottobre 2013 alle 19:10
spiaggia sottomarina

Futuro dei punti Iat di Chioggia e Sottomarina, rapporto tra consorzio e reti di imprese, definizione dell’attività di locazione turistica, rapporti con gli enti pubblici e peculiarità dell’ambito locale del territorio di Chioggia. Sono stati questi i temi al centro di un incontro svoltosi lunedì mattina in Regione.

L’incontro è stato voluto dall’Associazione Albergatori di Sottomarina Lido per chiarire dei punti fondamentali della nuova Legge Regionale sul Turismo, prima che vengano prese decisioni definitive con la pubblicazione delle disposizioni finali.

Si è parlato, innanzitutto, del futuro dei punti di informazione turistica. Durante l’incontro si è posto l’interrogativo sul futuro della gestione degli Iat,  Chi se ne occuperà?

La risposta dei dirigenti regionali ha indicato il Comune di Chioggia. Sarà quindi questo ente, in futuro, a svolgere l’attività di promozione turistica pubblica del territorio in gestione unica o assieme a privati. Il Comune avrà anche il compito di vigilare, in caso di gestione mista con privati o di totale affidamento a privati, il rispetto degli standard minimi previsti per i requisiti di gestione che verranno fissati a breve con le Disposizioni finali della Legge Regionale.

In secondo luogo si è fatto un focus sul ruolo dei consorzi, in considerazione della crescente presenza nei bandi pubblici, di fondi destinati alle reti di imprese. I dirigenti regionali hanno chiarito che i futuri bandi per il periodo 2014-2020 avranno come destinatari i Consorzi per ciò che concerne l’attività di promozione, mentre le reti di imprese per ciò che concerne gli interventi strutturali. I Consorzi dovranno probabilmente mutare, perché non saranno più suddivisi per aree geografiche come ora, ma saranno convogliati in aree tematiche. Non si hanno al momento garanzie sul numero di Consorzi che saranno attivi per ogni singola area, ma per l’ambito territoriale di Chioggia è stato assodato che sarebbe necessaria una presenza all’interno dell’area tematica del mare, mentre sarà possibile crearne altre se si individueranno ulteriori interessi verso ulteriori aree tematiche. I dirigenti hanno ricordato che i consorzi attuali non riceveranno più fondi dalla Regione ma dovranno autofinanziarsi attraverso i Soci.

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *