Do You Speak Chioggiotto?

La Clodiense sprofonda e poi rimonta

Scritto da il 28 ottobre 2013 alle 08:10
CL2. 1-0 Formigine di Furini

Sembrava un’altra domenica stregata per la Clodiense che, a metà ripresa, si era ritrovata sotto addirittura di due gol. Sembrava l’inizio della fine ed invece con la forza della disperazione la squadra di Andrea Pagan, che ritrovava la panchina dopo i tre turni di squalifica, riusciva nell’impresa di ribaltare un risultato che sembrava ormai compromesso. E’ finita 3-2 con una doppietta di Franciosi ed un gol del debuttante Urtiaga a griffare una rimonta sulla quale nessuno avrebbe scommesso un solo centesimo.

Subito alla consegna delle liste le prime sorprese con l’innesto dell’uruguaiano Pablo Urtiaga sin dall’inizio, che va a formare un tridente d’attacco con Bounafaa e Franciosi privo di un centravanti vero. In porta viene riconfermato Nutta, mentre al centro della difesa Davide Boscolo Berto è preferito a Bianchi. Il Formigine ha in Dall’Acqua l’unico terminale in attacco anche se gli assist e gli inserimenti di Pilia, Sarnelli e Puglisi sono sempre puntuali. La prima occasione coincide con il primo gol dei modenesi ed arriva all’11’: Sarnelli batte velocemente una punizione per Puglisi che arriva sul fondo e crossa per Furini che di testa mette dentro, mentre la difesa della Clodiense si allena per il presepe natalizio. Il Formigine rallenta il ritmo, la Clodiense arriva bene sulla trequarti con Franciosi e Urtiaga ma poi evapora sul più bello e così l’unico tiro verso la porta dei granata porta la firma di Urtiaga al 45’.

Nella ripresa la Clodiense sembra avere un altro passo e sfiora subito il gol al 12’ con Bounafaa il cui tiro viene neutralizzato da Della Corte. Tuttavia al 15’ arriva per i granata la mazzata dello 0-2: altro errore difensivo dei lagunari che permette a Sarnelli di crossare e a Dall’Acqua di realizzare di testa. Andrea Pagan si gioca la carta Ridolfi, che non sarà al meglio ma contribuisce ad avanzare il baricentro della squadra. Con un tiro di controbalzo di Franciosi che prende sul tempo il portiere al 21’ i granata accorciano le distanze. Sulle ali dell’entusiasmo la Clodiense si riversa in avanti ed al 28’ Franciosi prende una scarpata in area di Furini e si conquista il rigore che lui stesso trasforma. Brivido per i granata al 33’ quando Germano, dimenticato dalla difesa chioggiotta, manca di testa un gol fatto. E allora ecco al 40’ il gol del clamoroso sorpasso: Ridolfi si allunga lo stop in area ma in scivolata riesce lo stesso ad anticipare il portiere, sulla palla si avventa Urtiaga che la spinge in porta per il gol del definitivo 3-2.

Le voci del dopo gara.

Ivano Boscolo Bielo (presidente Clodiense): una vittoria che dà morale oltre che meritata. Preciso che non eravamo in silenzio stampa come scritto in qualche giornale. Chiediamo di essere rispettati.

Mauro Boscolo gallo (dg Clodiense): vittoria che dimostra che quando siamo al completo possiamo giocarcela con tutti.

Andrea Pagan (all. Clodiense): i loro gol sono stati due nostri regali. Sullo 0-2 ho pensato che ci doveva essere un minimo di giustizia divina. Risultato meritato, anche se nel primo tempo ci è mancata la profondità.Con Ridolfi in campo le cose sono cambiate.

Mattia Ridolfi: non sono ancora al meglio ma ho capito che per l’economia di questa squadra il mio apporto è fondamentale. Sul terzo gol non c’era fallo perchè ho anticipato il portiere.

Gianluca Franciosi: non importa chi fa gol ma che la squadra vinca. Con Ridolfi davanti abbiamo un punto di riferimento perchè sa allungare la squadra. Pablo Urtiaga: sono contento anche se mi manca ancora il ritmo gara. Mi sono avventato su quella palla vagante perchè ho sentito l’impulso di fare gol.

Gianni Balugani (tecnico Formigine): abbiamo sbagliato e regalato la vittoria alla Clodiense. Il terzo gol andava annullato per fallo sul portiere.

CLODIENSE-FORMIGINE 3-2

 Clodiense (4-3-3): Nutta; Bellemo, Moretto, D. Boscolo Berto, Sambo; Del Soldato (16’st. Ridolfi), Villanovich (19’st. D. Boscolo Gioachina), Ponce; Bounafaa (19’st. Iobbi), Urtiaga, Franciosi. A disposizione: L. Boscolo, Bianchi, Vendrametto, Schiavon, Bidogia, N. Busetto. Allenatore: Pagan.

Formigine (4-2-3-1): Della Corte; Casini, Furini, Germano, Essel (44’st. Traorè); Vernia (21’st. Reggiani), Caselli; Sarnelli, Puglisi, Pilia; Dall’Acqua (26’st. Canalini). A disposizione: Abate, Algeri, Varone, Maletti. Allenatore: Balugani.

Arbitro: Acquapendente di Genova.

Reti: pt. 11’ Furini; st. 15’ Dall’Acqua, 21’ e 28’ su rigore Franciosi, 40’ Urtiaga.

Note: giornata grigia e calda, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Ponce, Ridolfi, Furini, Caselli, Sarnelli, Reggiani. Angoli: 4-2 per la Clodiense. Spettatori: 150 circa. Recupero: 2’pt. e 5’st.

Autore: Daniele Zennaro

Nato a Chioggia il 27 Febbraio 1967. A BCS ricopre il ruolo di direttore responsabile della testata giornalistica radiofonica e partecipa, in qualità di opinionista,  alla trasmissione sportiva del Sabato Mezzogiorno Big Match.

La sua esperienza radiofonica parte nel lontano 1986 dai microfoni di RADIO CHIOGGIA LIBERA quando assieme ad Adolfo Pagan, conduceva un programma che si chiama[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *