Do You Speak Chioggiotto?

Incontro tra i sindaci e gli imprenditori turistici della costa Veneta

Scritto da il 31 ottobre 2013 alle 10:10
ripascimento spiaggia

C’erano anche gli imprenditori turistici chioggiotti e l’assessore al turismo Silvia Vianello all’ultimo incontro tra amministratori e imprenditori del litorale veneto tenutosi, lo scorso 25 ottobre, a Jesolo. Molta la carne al fuoco, ma gli argomenti che hanno riscosso la maggior attenzione sono stati sicuramente il ripascimento, i rifiuti sulla spiaggia e la normativa Bolkestein sulle concessioni demaniali.

“La nostra richiesta, condivisa anche dagli altri imprenditori e dalle amministrazioni delle altre città che si affacciano sul mare – spiega Leonardo Ranieri di Unionmare (l’associazione Regionale degli stabilimenti Balneari di Sib/Confcommercio)  – è che vengano trovati al più presto i fondi per risolvere definitivamente e con strutture fisse il problema dell’erosione. Nel frattempo il ripascimento deve avvenire sempre in tempi ragionevoli e al di fuori della stagione turistica. In particolare si chiederà alla Regione di togliere il limite dei 5.000 metri cubi di sabbia che possono essere spostati da un luogo all’altro dello stesso arenile oltre i quali scattano vincoli ambientali ormai incongruenti rispetto alle dinamiche erosive in corso. Superato questo limite il ripascimento sarebbe molto più veloce”.

A Sottomarina è prevista la realizzazione della diga soffolta che dovrebbe mettere al riparo la parte sud del litorale, quella più colpita dalle mareggiate invernali. Il cantiere potrebbe partire a gennaio, ma rimarrebbe fuori la zona di Isola Verde. “L’erosione – afferma Luciano Serafini di Cisa Camping – nonostante un ottobre benevolo dal punto di vista meteo, sta già facendo il suo corso. Monitoreremo la situazione giorno per giorno e vigileremo per fare in modo di non avere le ruspe in spiaggia in piena stagione turistica com’è capitato questa estate”. Capitolo rifiuti sulla spiaggia: in questo momento la Regione eroga i fondi a seconda del numero di presenze stagionali, ma non tiene conto di quali sono le località più danneggiate dallo “scarico” dei fiumi. “Noi abbiamo il Brenta e l’Adige – spiega ancora Ranieri – e questi riversano sulla nostra spiaggia un carico imponente di rifiuti. La Regione deve rivedere il sistema per dare il giusto contributo a tutte le località”.

Ultimo argomento su cui rimane vivo il massimo interesse riguarda le concessioni demaniali: “Sulla possibilità di contrastare la normativa Bolkestein ci sono ben poche speranze – conclude il presidente di Unionmare Ranieri – la Comunità Europea infatti ha posto dei vincoli molto rigidi. Si continuerà a battere invece la strada della sdemanializzazione di alcune aree che non possono essere più considerate litorale”.

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *