Do You Speak Chioggiotto?

La Clodiense batte la capolista

Scritto da il 30 settembre 2013 alle 09:09
Clodiense - crreggese 2

Con un secondo tempo coraggioso, giocato con grinta, cuore e grande spirito di squadra, la Clodiense sgambetta la capolista Correggese (ancora a punteggio pieno prima della gara del “Ballarin”) e conquista la prima meritata vittoria in campionato. Sono molte le assenze nella squadra di Andrea Pagan che stavolta si sistema con il 4-3-3 tenendo Olivieri qualche passo davanti alla difesa e Ponce e Del Soldato a cantare e portare la croce a centrocampo. In avanti Franciosi sembra avere sempre il colpo in canna, mentre Dell’Andrea e Bounafaa hanno avuto domeniche migliori. Gli emiliani invece rispondono con un 4-4-2 che prevede il rombo in mezzo al campo con Selvatico e Boilini alle due estremità. E’ però Luppi il pericolo pubblico numero uno e, in effetti, la retroguardia granata fatica a tenerlo a bada.

La cronaca si apre con un’azione per parte: prima un’incursione di Luppi (2’) non trova nessuno dentro l’area pronto a ribadire in porta e poi un tiro dal limite di Franciosi (8’) costringe Noci alla parata a terra. La Correggese però parte meglio, mentre la Clodiense sembra bloccata. Così al 14’ sono gli ospiti a passare per primi: Boilini da posizione defilata inventa una staffilata potente che si insacca, imparabilmente, sotto la traversa. La Correggese ha il controllo della situazione, mentre i lagunari sembrano barcollare. Gli emiliani hanno però il torto di rallentare il ritmo dando così l’opportunità ai chioggiotti di riorganizzarsi. Al 22’ Clodiense vicina al pari: punizione di Dell’Andrea ribattuta dalla barriera, palla che scivola verso Del Soldato che tutto solo davanti a Noci calcia sul fondo. Il brasiliano prova a rifarsi al 24’ con una bordata che Noci manda in corner con la punta delle dita. Cerca gloria anche Dell’Andrea al 37’ scaldando le mani a Noci con una sassata.

Nella ripresa la Clodiense cambia passo frutto, pare, di una strigliata di mister Pagan negli spogliatoi. Si inizia con un giallo per un colpo proibiti sferrato da Bertozzini a Dell’Andrea che nessuno ha visto. Ma al 9’ arriva comunque il meritato pareggio: lancio delizioso di Franciosi per Del Soldato che stavolta non sbaglia ed infila Noci. La Correggese prova a risvegliarsi ma la Clodiense stavolta è attenta. Rischia l’osso del collo al 18’ il portiere Baldan con una uscita a valanga su Berni, mentre al 23’ arriva il clamoroso sorpasso: pallaccia casuale sparata in avanti di Davide Berto che pesca Olivieri solo in area, fallo da tergo di Sabotic che l’arbitro punisce con l’espulsione e con il rigore che Franciosi trasforma. Pur con l’uomo in meno la Correggese prova allora l’assalto finale, ma la difesa lagunare non si piega , regge l’urto e porta a casa tre punti preziosi.

Le voci del dopo gara.

Andrea Pagan: sono stato espulso perchè chiedevo, senza esito, ci venisse restituita una palla che avevamo messo fuori di proposito per soccorrere un giocatore. Dopo un primo tempo poco brillante nello spogliatoio ho detto che o rimanevamo dentro oppure ci chiamavamo fuori. Nella ripresa ho visto una Clodiense che ha giocato finalmente con testa, cuore e spirito di squadra.

Gianluca Franciosi: siamo partiti bene nel secondo tempo e siamo stati bravi a sfruttare i tempi morti. Avevamo fame di vittorie. Adesso ci alleneremo più sereni.

Leonardo Del Soldato: era più facile segnare nell’occasione che avevo avuto nel primo tempo ma credevo di essere in fuorigioco. Nel primo tempo abbiamo avuto diverse difficoltà poi le parole del mister all’intervallo sono state fondamentali. Abbiamo giocato con lo spirito giusto.

Ivano Boscolo Bielo (presidente): vittoria meritata e conquistata con lo spirito giusto. Sono contento perchè per la prima volta ho sentito la gente tifare per la Clodiense.

Massimo Bagatti (tecnico Correggese): dopo il vantaggio pensavamo fosse tutto molto facile e che eravamo troppo forti, cosa che nel calcio è mortale.

Andrea Bertozzini (difensore Correggese): speriamo che questa sconfitta ci serva da lezione. Avevano un altro passo, arrivano sul pallone prima di noi.

CLODIENSE-CORREGGESE 2-1

Clodiense (4-3-3): Baldan; Bellemo, Bianchi, D. Boscolo Berto, Sambo; Ponce, Olivieri, Del Soldato (48’st. Villanovich); Bounafaa (43’st. Schiavon), Franciosi, Dell’Andrea (16’st. D. Boscolo Gioachina). A disposizione: Nutta, M. Boscolo Natta, Cigna, Toffanin, Iobbi, Bidogia. Allenatore: Pagan.

Correggese (4-4-2): Noci; Semellini, Bertozzini, Zini, Sabotic; Davoli, Selvatico, Boilini, Lari (12’st. Berni); Chiurato (12’st. Perelli), Luppi. A disposizione: Cardace, Turri, Bigolin, Ziliani, Lazzaretti, Arrascue. Allenatore: Bagatti.

Arbitro: Rognoni di Arco.

Reti: pt. 14’ Boilini; st. 9’ Del Soldato, 23’ Franciosi su rigore.

Note: giornata piovosa, terreno scivoloso.

Espulsi: Sabotic al 22’st. per fallo da ultimo uomo; l’allenatore della Clodiense Pagan al 38’st. per proteste.  Ammoniti: Sambo, Dell’Andrea, D. Boscolo Gioachina, Sabotic, Selvatico.

Angoli: 6-4 per la Correggese. Spettatori: 200 circa. Recupero: 2’pt. e 6’st.

Autore: Daniele Zennaro

Nato a Chioggia il 27 Febbraio 1967. A BCS ricopre il ruolo di direttore responsabile della testata giornalistica radiofonica e partecipa, in qualità di opinionista,  alla trasmissione sportiva del Sabato Mezzogiorno Big Match.

La sua esperienza radiofonica parte nel lontano 1986 dai microfoni di RADIO CHIOGGIA LIBERA quando assieme ad Adolfo Pagan, conduceva un programma che si chiama[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *