Do You Speak Chioggiotto?

Violino e poesie, due generazioni a confronto

Scritto da il 20 agosto 2013 alle 15:08
Riccardo Gianni e Mezzopan Gianfranco

Ricorderete senz’altro l’articolo in cui vi abbiamo parlato di Riccardo Gianni, giovane talento chioggiotto appassionato di violino elettrico.

Riccardo qualche giorno fa ci ha raccontato una storia e noi abbiamo pensato di condividerla. È il racconto di un incontro speciale in cui due forme d’arte e due generazioni si sono trovate a confronto.

Qualche mattina fa  sono uscito per farmi delle foto qui a Sottomarina perchè ho intenzione di fare un piccolo album di promozione. Mentre facevo le foto assieme alla mia ragazza, mi accorgo che un anziano signore le parla. Quel signore incuriosito ci chiede se eravamo della televisione e noi abbiamo risposto che stavamo solamente facendo scatti per nostro conto; così, ad un certo punto, lui chiede alla mia ragazza:” Se mi fai una foto io ti do un regalo”, e subito da una piccola borsa tira fuori un “mare” di poesie. Ne sceglie attentamente una e ce la dona. Dopo aver fatto una foto insieme, ci ha rivelato che lui è Gianfranco Mezzopan, noto scrittore chioggiotto e vincitore di diversi premi grazie alle sue poesie. Dopo aver letto la sua poesia siamo rimasti a bocca aperta. Quest’anziano signore abita vicino casa mia e lo avrò visto almeno un centinaio di volte in tutta la mia vita, ma mai c’è stata l’occasione di parlarsi con naturalezza. Questo incontro mi ha fatto pensare a quanto c’è in ognuno di noi. magari nascosto. Chissà quante cose  avrebberò da raccontarci le persone che incontriamo ogni giorno, specialmente quelle più anziane. Ogni persona ha una sua vita, e questo “farsi avanti” di Gianfranco Mezzopan mi ha stupito, come volesse dire:”Io sono anziano, ma voglio lasciare il segno”.

Autore: Sara Ferro

Mi chiamano Sara, vivo da sempre a Chioggia e sono nata il 12 ottobre 1979.

Lo stesso giorno nel 1492 Cristoforo Colombo scoprì l’America. Dal genovese ho imparato che l’America è quasi sempre dove non te l’aspetti. Lo stesso giorno nel 1938 iniziarono le riprese del film Il Mago di Oz, tratto da uno dei miei libri preferiti. Sono sempre alla ricerca di qualcosa, da qua[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *